Connect with us

Calcio

Ciancaglini: “Eccellenza ed Elite? Il Vasto Marina vuole tutto!”

Published

on

Il giovane centrocampista di Campomarino con i biancazzurri, da protagonista, va a caccia di una doppia promozione

Gioia Ciancaglini dopo un gol

Conferme, rivalutate e piacevoli sorprese. Una su tutte porta dritti verso Daniele Ciancaglini, scovato in estate dal direttore sportivo Alfonso Calvitti nelle giovanili del San Pietro e Paolo. Poi in campo al resto ha pensato mister Roberto Cesario capace di far imporre in pianta stabile in prima squadra il grintoso classe 2001. Non ancora maggiorenne (lo diventerà a dicembre) il centrocampista molisano si è conquistato una maglia da titolare in prima squadra senza dimenticare l’apporto dato anche nella juniores. Una stagione lunghissima per lui, enorme dispendio di energie in una zona nevralgica del campo dando un prezioso apporto in entrambe le fasi. Tanta sostanza lottando su tutti i palloni e anche due gol, in casa del Passo Cordone e l’altro a sbloccare il match a inizio aprile contro il Bucchianico. Finora stagione da incorniciare la sua ma per renderle indimenticabile ci sono altre tappe, Daniele va a caccia della doppia promozione e non vuole scegliere, vuole sia l’Eccellenza che la d’Elite.

Partiamo dall’amaro che ha lasciato in bocca la sconfitta di Lanciano con la juniores, quanto vi è dispiaciuto dover lasciare la vetta? “Sapevamo di dover affrontare una partita difficile, nel primo tempo oltre al gol avevamo avuto anche occasioni per chiuderla ma poi nella ripresa i due gol in due minuti ci hanno spezzato le gambe. Indietro non si può tornare, se ci toccherà affrontare lo spareggio lo affronteremo con lo spirito di sempre, testa bassa e lavorare duro per centrare la promozione”.

Dalla delusione della juniores alle gioie della prima squadra, dal punto di vista personale pensavi in estate di guadagnarti un posto da titolare fisso? “Da quando sono arrivato ho sempre dato il massimo con l’obiettivo di migliorarmi giorno dopo giorno. Sono contento dello spazio che sono riuscito a guadagnarmi anche in prima squadra ma per questo non mi sento già arrivato, anzi, ho ancora tantissima strada da percorrere”.

Da agosto ad oggi quanto è stato fondamentale nel tuo percorso di crescita mister Cesario? “Fondamentale. Mi ha fatto capire l’importanza di tutto quello mi circonda, sia dentro che fuori il campo. Lo ringrazierò per sempre, mi sta dando grande fiducia, spero di averlo soddisfatto appieno anche se la stagione non è ancora finita e ci sono dei traguardi da raggiungere”.

Al tuo fianco hai Cernaz ma tra Marconato, Benedetti e Cesario l’esperienza nel gruppo non manca, quali insegnamenti hai appreso da loro? “Cernaz oltre ad essere un grande calciatore lo vedo anche come grande amico, cerca sempre di aiutarmi con preziosi consigli. Dai più grandi sto imparando tanto, la voglia di non sentirsi mai arrivati lottando sempre per cercare di raggiungere gli obiettivi più importanti non solo pensando al calcio ma anche nella vita di tutti i giorni”.

Quando guardi le partite in tv qual è il giocatore che più ti attrae le tue maggiori attenzioni? “Da tifoso juventino il giocatore che ho sempre ammirato è stato il grande ed eterno Alessandro Del Piero, un capitano vero. Non potendo più vederlo giocare mi consolo godendomi Leo Messi, un alieno perché riesce a rendere di una semplicità unica giocate che in realtà sono difficili”.

Titolare in prima squadra e con la juniores, in questo periodo si sta sentendo la stanchezza o sei pronto per le ultime e decisive battaglie? È fisiologico accusare un po’ di stanchezza quando ci si avvia al termine di una stagione così lunga, ora stiamo ricaricando le energie in vista delle ultime decisive battaglie, siamo vicini a un doppio traguardo da superare e non c’è stanchezza che tenga”.

Non ancora sei maggiorenne ma potresti centrare in una sola stagione una doppia promozione tra prima squadra e juniores, con i compagni sei pronto a conquistare questo record? “Ci aspettano due finali, non capita tutti gli anni di arrivare a un passo dal raggiungere questi grandi soddisfazioni soprattutto a quest’età per me. Da agosto abbiamo fatto e continuiamo a fare grandi sacrifici, non vogliamo buttare tutto all’aria e siamo pronti per regalare alla Bacigalupo Vasto Marina le gioie che merita”.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

Continue Reading
Advertisement
Advertisement
error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi