Connect with us

Calcio

Cupello incerottato nella tana della capolista: missione impossibile a Chieti?

Published

on

Entrambe con 13 punti nelle ultime 5 giornate. Rossoblù con 5 assenze, i chietini hanno 2 squalificati

Out Basso

Possibile o impossibile? Visto lo splendido momento di forma il Cupello statene certi si troverà anche se di fronte si troverà una corazzata ferita dopo l’inaspettato kappaò nella finalissima di coppa regionale. Domani (ore 15) allo stadio “Angelini” i rossoblù, nell’ottava di ritorno d’Eccellenza faranno visita al Chieti primo in classifica e ormai lanciato verso il ritorno in D visti gli otto punti di vantaggio su chi insegue. A complicare la settimana dei neroverdi c’è stata l’Amiternina che contro ogni pronostico ha battuto i neroverdi portando a Scoppito la Coppa Italia d’Eccellenza.

Al Cupello di quanto successo mercoledì interessa poco, guarda in casa propria potendo sfregarsi le mani pensando ai 13 punti raccolti nelle ultime 5 giornate (4 vittorie e un pari) dove non c’è mai stata sconfitta nel 2019. +6 sulla zona playout e +13 sul penultimo posto, un magico momento anche se l’allenatore Panfilo Carlucci continua, suo malgrado, ad avere un’infermeria sempre affollata. Ai lungodegenti Marinelli (sarebbe stato un ex) e Berardi si era aggiunto una settimana fa D’Alessandro, ora è toccato all’attaccante Incoronato (distorsione) ma l’assenza che peserà di più è quello di Remo Basso fermato da uno stiramento che lo terrà fuori per un paio di settimane.

Mediana scoperta, scontato l’avanzamento di capitan Giuliano nel cuore del gioco, di fianco a Tucci e Di Pietro che si troverà di fronte Marfisi con cui vinse il campionato con la Vastese (insieme a capitan Giuliano). Ancora in campo dall’inizio Troiano e Zinni, confermato anche Antenucci nel terzetto difensivo dando per scontato l’utilizzo del 352.

Il Chieti avrà l’obbligo di dover riscattare la sconfitta in Coppa ma pensando al campionato hanno numeri di sballo e stanno mantenendo un ritmo netto anche se i punti sono arrivati più in trasferta che all’Angelini. I neroverdi hanno infilato tre vittorie consecutive, hanno la difesa meno perforata con appena 21 reti subite e l’attacco più prolifico con 50 gol realizzati. Il tecnico Lucarelli domani dovrà rinunciare ai due spagnoli offensivi Morales e Delgado (finora autore di 11 reti) anche se la rosa lunga mette ai ripari i chietini. C’è Miccichè autore finora di 14 centri, i giovani ex Vastese Alonzi e Scutti, il già citato Marfisi insieme ai vari Rodia, Pacella, Farindolini e Calvarese. Al Cupello servirà una prestazione tutto cuore, lo scorso anno sfiorò l’impresa (ma poi fu rimontato di tre reti) e nei tre precedenti stagionale (Coppa compresa) ha sempre perso, domani sarà la domenica giusta per fare lo scherzetto ai chietini?

Redazione Vasport – redazione@vasport.it

Continue Reading
Advertisement
Advertisement
error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi