Connect with us

Calcio

Il Lanciano degli under pareggia col Passo Cordone

Published

on

Finisce in parità la terz’ultima gara del torneo. Ben sei under in campo nella squadra di Del Grosso.

Finisce 2-2 la sfida infrasettimanale del girone B di Promozione tra il Passo Cordone ed il Lanciano, fresco vincitore del campionato

Un risultato che non fa né caldo né freddo ai frentani, un punto d’oro per il Passo Cordone che si iscrive, di diritto, nel novero delle quattro squadre che sono riuscite a non perdere contro i rossoneri in questa stagione.

Alessandro Del Grosso cambia diversi elementi rispetto all’undici consolidato: c’è Di Vincenzo a presidiare i pali, difesa innovativa con Giancristofaro a destra e Quacquarelli a sinistra con il supporto dei centrali titolari Natalini e Scudieri.

Avantaggiato davanti alla difesa con le due mezz’ale Gianluca De Santis ed Elton Zela.

In avanti, il trittico offensivo di 3 giorni fa con Di Gennaro centrale, Cianci e Sardella. Proprio la gara di Sardella durerà poco, anzi pochissimo.

All’’11 pt, infatti, Del Grosso è costretto a sostituirlo con il giovane Ferdinando Malvone, classe 2001, uno dei punti di forza della juniores di Tommaso Di Biccari.

Il Passo Cordone è squadra in forma e i quattro risultati utili consecutivi prima della sfida contro la vincente del girone la proiettano a disputare una sfida senza timori reverenziali. Tutt’altro.

Cronaca.

Nella prima frazione, il Lanciano ha qualche buona occasione per indirizzare a proprio favore la contesa, ma a sbloccare l’equilibrio iniziale ci pensa il Passo Cordone sul proprio terreno di gioco, il “Simone Acciavatti” di Loreto Aprutino.

Fischia Paul Aka Iheukwumere della sezione arbitrale dell’Aquila.

Al 19’ pt il primo acuto frentano, ma senza gli esiti auspicati: la conclusione è di Zela.

Al 23’ pt ci prova Gianluca De Santis in bello stile, la sfera si spegne di poco a lato.

Il Lanciano si rende pericoloso ma il Passo Cordone si salva: minuto 27, intervento provvidenziale dell’estremo difensore del Passo Cordone su un colpo di testa di Natalini dagli sviluppi di un tiro dalla bandierina di Daniele Avantaggiato.

Altro corner, altro pericolo per i padroni di casa; è De Santis ad impattare bene ma non è fortunato nella realizzazione.

Minuto 29 altro cambio per il Lanciano. Cianci out, al suo posto il baby Antonio Del Bello.

Il Lanciano, in questo momento, schiera cinque under in campo. Al triplice fischio finale, saranno ben sei gli under in campo. Non male.

Il Lanciano ci prova, ma il Passo Cordone passa. Lo fa al 36′ pt grazie ad un gol di Antonini.

Ripresa.

Parte benissimo il Lanciano. Che reagisce allo schiaffo di Antonini e ribalta a proprio favore, in poco più di un quarto d’ora, la contesa.

Primo minuto: De Santis imbuca per Quacquarelli, grande risposta del portiere del Passo Cordone.

Al 2’ st un acuto di Musto, controlla bene Di Vincenzo.

All’8’ st arriva il pari. Scudieri-Di Gennaro-Avantaggiato con il play vastese che disegna una traiettoria perfetta per il baby Del Bello abile ad incrociare efficacemente per il gol del pareggio.

Antonio Del Bello festeggia la sua terza marcatura in questo torneo.

Il raddoppio è ad opera di capitan Di Gennaro (17’ st) con un colpo di testa su assist del solito Avantaggiato.

Il Passo Cordone non sventola la “bandiera bianca”.

Anzi, trova e sfodera la forza per reagire e pareggiare.

L’ottimo Musto, al 23’ st, chiama al difficile intervento Di Vincenzo.

Prologo al pari che arriva un minuto dopo con Di Gregorio, lesto a buttare la palla in rete dagli sviluppi di un corner.

Del Grosso, nel finale di contesa sperimenta, ancora di più, la formula baby e butta nella mischia anche Emmanuel Liberatoscioli che va a comporre il tris d’attacco con Di Gennaro e Del Bello.

Domenica prossima, al “Biondi” arriva l’Ortona. Squadra con la quale, all’andata, il Lanciano ha perso.

I rossoneri, sicuramente, vorranno “vendicare” quella sconfitta che fu molto amara perché permise alla Bacigalupo VM di raggiungere i frentani in testa alla classifica.

Altri tempi, altre storie. Sembra un secolo fa, ma sono passati poco più di cento giorni.

Alessio Giancristofaro – alessio.giancristofaro@vasport.it

Continue Reading
Advertisement
Advertisement
error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi