Connect with us

Calcio

Il nuovo Pescara ha un altro colpo in canna

Published

on

Busellato sarà il prossimo innesto ufficiale dei biancazzurri

Apre oggi ufficialmente la sessione estiva di calciomercato, anche se ovviamente le trattative sono iniziate da parecchie settimane. Dalla data odierna e fino al 2 settembre i club potranno depositare in Lega i contratti ed ufficializzare acquisti e cessioni. Il Pescara Calcio, che lo scorso gennaio ha chiuso la prima operazione per l’estate con l’arrivo del terzino Zappa dall’Inter, ha però ufficializzato già gli arrivi di Andrea Cisco dal Sassuolo e Cristian Galano dal Parma. Ed ora si appresta a chiudere l’operazione Massimiliano Busellato.

Ma andiamo con ordine. Il poker di innesti rappresenta il primo coronamento di abboccamenti e trattative condotte in prima persona dal presidente Sebastiani, con l’ausilio dei direttori Repetto e Bocchetti per rinforzare la squadra affidata all’esordiente Luciano Zauri.

Cristian Galano si è legato al Pescara da un contratto triennale: con il Parma, club proprietario del cartellino, l’intesa era già stata trovata e ha comportato la cessione di due promesse del vivaio (Pavone e Martella i prescelti, dopo che a lungo si era parlato di Marafini e Kirilov). Manfredonia, l’agente della punta, nelle ultime ore prima della fumata bianca era stato contattato dall’Ascoli, ma non ci sono state sorprese ed il Pescara ha così coronato un inseguimento durato anni. Siglerà un triennale con i biancazzurri anche Massimiliano Busellato, 26enne che Repetto apprezza da epoca Cittadella. Arriverà senza esborso economico da parte del club biancazzurro perché la sua vecchia società, alla quale era legato ancora da un biennale, il Foggia, non si è iscritto al campionato di C. Libero di accasarsi altrove, il centrocampista ed il suo entourage (rappresentato dall’agente Giuffredi) hanno scelto l’opzione Pescara.

Se i due nomi già citati garantiscono solidità ed esperienza, i primi acquisti ufficializzati rispondono ai requisiti di freschezza e prospettiva che sono essenziali nel progetto del Delfino. Si tratta di Andrea Cisco, esterno d’attacco che solo ad ottobre compirà 21 anni, e di Gabriele Zappa, che ha fatto benissimo nella Primavera dell’Inter e vanta una panchina in Europa League coi nerazzurri. Per Cisco, autore di un solo gol in B proprio al Pescara nella scorsa stagione quando militava a Padova), l’accordo prevede un prestito biennale con obbligo di riscatto; per Zappa, affare a margine del ritorno a Milano di Gravillon, trasferimento a titolo definitivo con una valutazione parecchio alta (circa 3 milioni, utili ai meneghini per realizzare una plusvalenza d’oro).

Luciano Rapa

Redazione Vasport – redazione@vasport.it       

Continue Reading
Advertisement
Advertisement
error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi