Connect with us

Calcio

Lanciano e i puntini sulle “i”. Da mettere ancora

Published

on

Frentani a meno tre dall’aritmetica per l’Eccellenza. Ma Del Grosso non vuole cali di tensione. C’è la finale di Coppa e alcune rivincite da prendersi

Solo tre punti separano il Lanciano dalla promozione in Eccellenza.

Obiettivo, ormai virtualmente raggiunto.

Ma l’impressione, in casa frentana, è che una volta ottenuta anche la consacrazione inconfutabile della matematica, Alessandro Del Grosso non ammetterà alcun calo di tensione.

Il motivo è facile da immaginare.

Occasioni, come dire, per mettere i classici puntini sulle i.

Perché nelle ultime quattro gare del torneo, il Lanciano incontrerà sulla sua strada tre squadre con le quali, per motivi più o meno diversi, bisognerà dare il massimo.

De Vincentiis e Petrone

E, soprattutto perché, due di queste quattro squadre ancora da affrontare, hanno battuto il Lanciano all’andata.

Si partirà domenica prossima, 31 marzo, col Casalbordino.

I giallorossi, affrontati anche la scorsa settimana in Coppa, non hanno nulla più da chiedere al campionato.

Fuori dalla Coppa proprio ad opera del Lanciano e difficilmente in gioco per i play off, una vittoria con i giallorossi darebbe il lasciapassare fisico per l’Eccellenza.

Il Casalbordino, all’andata, riuscì anche a battere i frentani sul proprio terreno di gioco superando due volte la retroguardia rossonera senza subire reti (quest’anno ci sono riuscite, inoltre, la Val di Sangro a ottobre e l’Ortona a dicembre ma con un solo gol di scarto, ndr).

Del Grosso vorrà certamente riscattare quel ko di fine novembre  e, con ogni probabilità, manderà in campo la migliore formazione possibile.

All’andata, con i giallorossi allora allenati da Appignani, il Lanciano disputò una delle gare meno brillanti negli ultimi due anni.

Lo staff sanitario, infatti, sta monitorando le condizioni fisiche dei vari Verna, Quintiliani, Petrone, La Selva e Sardella e tenterà di “restituire” nel corso di questa settimana al tecnico laziale del Lanciano tutti gli elementi a disposizione.

Verna e De Santis contro il San Salvo

Col Casalbordino, inoltre, sono attese una serie di iniziative societarie mirate ad incrementare le presenze al “Guido Biondi”; ragion per cui sarà necessario fare benissimo davanti al proprio pubblico.

Mercoledì 3 aprile, invece, i frentani se la vedranno col Passo Cordone in trasferta.

In questa circostanza, se il campionato fosse già stato scritto, è possibile un consistente turnover con l’impiego di elementi che hanno avuto meno spazio nel corso del campionato.

Domenica 7 aprile, invece, arriva al “Guido Biondi” l’Ortona, altra squadra che a dicembre ha battuto il Lanciano.

Da quel momento in poi (dal 9 dicembre per la precisione, ndr) il Lanciano ha solo ed esclusivamente vinto.

Di Gennaro sigla lo 0-3 contro il Piazzano

I numeri dall’ultima sconfitta sono da record:14 vittorie consecutive, 55 gol realizzati, 11 subiti, più dieci punti sulla seconda forza del torneo, più 25 dalla terza piazza della classifica occupata dal Casalbordino.

Dunque, difficile immaginare che il Lanciano possa prendere sottogamba l’impegno con i gialloverdi.

Tutt’altro. Anche per la cortina polemica che ha lasciato la sfida di dicembre al triplice fischio finale.

Un appuntamento, quello del 7 aprile, nel quale è facile immaginare un Lanciano d’assalto, concentrato e alla ricerca spasmodica di un’affermazione ampia e senza sbavature contro l’Ortona, nonostante il campionato, auspicano in frentania, sia stato già messo in archivio.

Poi il campionato concede 2 settimane di pausa, ma il 25 aprile i rossoneri saranno chiamati a disputare la finale di Coppa Italia di Promozione col San Gregorio, altro obiettivo da centrare per il team di Del Grosso.

A fine aprile, il 28, invece, i rossoneri saluteranno il campionato con la sfida contro la squadra che è riuscita, più delle altre, a tenere il passo della capolista: la Bacigalupo Vasto Marina.

Sfida alla quale il Lanciano auspica di arrivare con tutta la calma del caso, magari con un’affermazione in Coppa.

E nella quale, di certo, vorrà fare bene.

Alessio Giancristofaro – alessio.giancristofaro@vasport.it

foto copertina e Di Gennaro di Uranio Ucci

Continue Reading
Advertisement
Advertisement
error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi