Connect with us

Calcio

Lanciano: top secret la punta, si lavora per Hamo. Di Lallo: ipotesi per la difesa

Published

on

A fari spenti, ma molto concretamente, continua l’opera di allestimento della rosa 2019/2020 del Lanciano Calcio 1920

Il Lanciano si prepara al campionato di Eccellenza 2019/2020.

Quello, per intenderci, del centenario.

Il club frentano è consapevole delle insidie del torneo e, al contempo, vorrebbe preparasi al meglio per affrontarle senza intoppi.

In quest’ottica, i frentani si stanno muovendo per allestire la prossima rosa a disposizione di Alessandro Del Grosso.

Del Grosso che, pubblicamente da parte del patron Fabio De Vincentiis, è stato confermato alla guida tecnica del Lanciano.

Per il pacchetto difensivo un nome sicuramente congeniale al Lanciano è quello di Manuel Di Lallo. Ipotesi, al momento, di concreto non c’è nulla.

Classe 1996, quest’anno in forza del neo promosso Chieti, Di Lallo sarebbe un’ottima soluzione per rinforzare, ancora di più, il pacchetto arretrato del Lanciano.

Ex Francavilla e Giulianova, Manuel Di Lallo è un difensore centrale.

Le qualità di Di Lallo sono indiscusse e il difensore è un elemento sul quale convergono attenzioni da parte di diversi club.

L’ipotesi di Di Lallo però va ponderata alla perfezione perché, per i ruoli di difensore centrale, ci sono già Piero Scudieri e Alessio Natalini, oltre all’ultimo arrivato in ordine cronologico Riccardo Lucarino.

In ogni caso, non è esclusa a priori, un’eventuale scenario che potrebbe prevedere l’opzione dell’utilizzo di tre difensori in un 3-4-3 con l’under in porta e altri due fuori quota a metà campo (uno è sicuramente Gianluca De Santis).

Sul ruolo del prossimo numero uno il Lanciano ha le idee chiare.

L’identikit del calciatore “forte e under” ha un nome ed un cognome ed è l’estremo difensore dei Nerostellati, Hamo Gary.

Il portiere ha disputato buona parte del campionato di Eccellenza da titolare nella squadra di Pratola Peligna, ottenendo la salvezza.

Su di lui c’è il forte e convinto interessamento del club frentano che offrirebbe al numero uno la possibilità di giocarsi un posto da titolare in una squadra che punterà a disputare un campionato di vertice.

Nelle prossime ore, in ogni caso, potrebbero esserci novità, ivi compresa quella della conclusione dell’affare che va avanti da qualche tempo.

Affare che, di fatto, va letto in prospettiva, tenuto conto della giovane età (classe 2001) del forte portiere.

Il patron Fabio De Vincentiis, assieme alla dirigenza frentana, ed in particolar modo a Fabio Lombardi, sta seguendo ogni dettaglio dell’evoluzione del calciomercato.

L’impressione è quella che il management rossonero stia ragionando, sui dettagli, con i diretti interessati che sono stati già da tempo individuati.

Bocche cucite, però, proprio per non destabilizzare nulla.

Il nome di Matteo Milizia, classe 1992, pur essendo uno degli elementi che potrebbe piacere al club rossonero, si è un pò raffreddato nelle ultime ore proprio per un’abbondanza di profili di rilievo a metà campo già a disposizione di Alessandro Del Grosso.

Alessio Giancristofaro – alessio.giancristofaro@vasport.it

Continue Reading
Advertisement
Advertisement
error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi