Calcio

Montani: “Contento ma dobbiamo e possiamo fare di più, a Pineto per vincere. Non potevo aspettare Ridolfi”

Giovedì di conferenza per il tecnico pescarese che in settimana ha ritrovato in gruppo il ’98 Di Pietro. Mancherà solo Viscardi oltre all’estroso pesarese andato via martedì

“La trasferta di Pineto arriva al momento giusto, capiremo qual è il nostro grado di crescita attuale contro una squadra forte”. L’allenatore Fabio Montani all’antivigilia dell’anticipo di sabato pomeriggio riconosce il valore dei prossimi avversari ma guardando in casa Vastese è soddisfatto per quanto fatto nei suoi primi giorni come confermato dai 7 punti in quattro partite: “Sono contento ma dobbiamo e possiamo fare di più, all’interno del gruppo c’è il buon umore frutto dei risultati positivi, speravo di iniziare con il piede giusto ma questo per noi deve essere un punto di partenza”.

Domenica ha lasciato in panchina Daniel Giampaolo, uno dei suoi fedelissimi e l’uomo più in forma tra i biancorossi, scelta dolorosa ma sicuramente dettata dal suo splendido stato di forma, al momento è l’unico in grado di creare superiorità numerica (una sorta di Douglas Costa, con le dovute proporzioni, tanto per intenderci), dettaglio prezioso per spaccare le partita in corso: “L’ho già detto altre volte, dei singoli non parlo, Giampaolo è importante come tutti gli altri, domenica ho deciso di lasciarlo inizialmente in panchina, l’allenatore bravo è quello che sbaglia meno”. Da uno sempre decisivo quando chiamato in causa a Giacomo Ridolfi già andato via da Vasto: “Con me si è allenato dieci giorni, aveva una condizione fisica approssimativa e c’era anche una questione di ruolo, lo vedevo come play, era un doppio discorso tra condizione fisica e posizione in campo che richiedeva troppo tempo e io purtroppo al momento non ne ho”.

Il “Mariani-Pavone” per la Vastese è un tabù, quattro anni a Pineto e altrettante sconfitte: “Non sapevo di questa striscia negativa, dovrà essere un ulteriore stimolo per fare bene, lavoriamo sempre per i tre punti, l’abbiamo preparata bene, andiamo lì per vincere”. Un avversario che Montani conosce molto bene: “Squadra forte, con allenatore capace, hanno una intelaiatura importante a cui hanno aggiunto pezzi di spessore, sono stati costruiti per entrare nei playoff”.

 

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it           

Notizie più lette

To Top
error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi