Connect with us

Calcio

Peppe Marino: “Vasto Marina?Anno fenomenale. Stavo per smettere, ora voglio l’Eccellenza”

Published

on

Il ventinovenne jolly vastese, dopo i due campionati di Promozione vinti a Cupello, potrebbe trovare il tris nella sua città

L’attesa in casa Bacigalupo Vasto Marina sta diventando spasmodica. Gli allenamenti agli ordini di mister Roberto Cesario continuano ai soliti elevati ritmi ma a conti fatti una partita ‘vera’ manca dallo scorso 7 aprile quando a Casoli i biancazzurri centrarono l’accesso alla finalissima diretta. Partita che però potrebbe anche non giocarsi, se tra due giorni Vastese e Avezzano dovessero salvarsi nei playout di Serie D non si giocherebbe più nessuna finale playoff promozione. Il Vasto Marina insieme alla vincente del girone A di Promozione salirebbero entrambe in Eccellenza, al momento questa è la speranza di tutte le protagoniste ma basterà anche una sola retrocessione di un’abruzzese dalla D e domenica 19 maggio il Vasto Marina sarebbe chiamata a sfidare una tra Castelnuovo Vomano e Nuova Santegidiese. Ecco perché i vastesi della presidentessa Angela Di Benedetto potrebbero far festa già domenica senza scendere in campo ma l’eventualità di dover affrontare un altro match non l’hanno affatto scartata, ecco perché la concentrazione è ancora massima. Lo si è percepito dalle parole di Giuseppe ‘Peppe’ Marino, uno dei tanti jolly sui cui può fare affidamento il tecnico Roberto Cesario. Esperienze con il Vasto Marina a più riprese e in tanti ruoli, da laterale d’attacco, a esterno di centrocampo fino a ricoprire come in questa stagione il ruolo di terzino. A destra o sinistra fa poca differenza, dove lo metti sta, uno con una corsa inesauribile, a ripensare alle sue prestazione durante tutta la sua carriera forse avrebbe meritato altri palcoscenici. Al momento però del passato gli importa poco, è concentratissimo sul presente e dopo aver vinto due campionati di Promozione con la Virtus Cupello punta con decisione a prendersi il terzo con il Vasto Marina.

Siete in attesa dell’esito dei playout delle abruzzesi in D, con tutta sincerità in vista di domenica quanto tiferete per Vastese e Avezzano? “Sarà una domenica molto particolare, io e altri miei compagni di squadra saremo all’Aragona, la Vastese è sempre bella vederla in campionati importanti, la sua salvezza ci darebbe un aiuto anche a noi. Speriamo lo stesso accada all’Avezzano, le loro salvezza ci farebbero molto piacere e ci spalancherebbero in anticipo le porte dell’Eccellenza”.

Se una delle due dovesse retrocedere vi toccherà tornare in campo per la finalissima playoff, non giocare una partita ‘vera’ da oltre un mese potrebbe giocare a vostro sfavore? “Per niente, basta venirsi ad affacciare a Vasto Marina per vedere con quale intensità ci stiamo allenando in queste settimane. Come se ogni domeniche dovessimo scendere in campo, ogni allenamento con il massimo impegno, sappiamo che se dovessimo affrontare la finalissima tutto dipenderà da noi e vogliamo farci trovare pronti”.

Negli anni passati avevi affrontato anche la Prima Categoria, in estate cosa ti ha spinto a rientrare in Promozione con il Vasto Marina? “Se devo essere sincero volevo smettere, non avevo più le sensazioni degli anni precedenti ma per mantenermi in allenamento avevo chiesto a mister Cesario, che reputo un secondo padre, il permesso per potermi allenare nel suo gruppo. Piano piano la voglia di rimettermi in gioco cresceva sempre di più e dopo un’amichevole a Cupello ho capito che avrei potuto dare anche io una mano e ho firmato”.

Quando sei entrato nel nuovo gruppo avevi percepito la sensazione che si potesse costruire qualcosa di grande? “Si parlava di salvezza ma io avevo subito avuto la sensazione che la squadra potesse centrare un piazzamento playoff, il resto poi lo hanno fatto il mister e un gruppo dove vedo intorno a me tutti fratelli. Ci siamo resi protagonisti di una stagione fenomenale, sia come singolo che come squadra nel complesso possono affermare che questa è la miglior stagione da quando gioco, il secondo posto ci ha regalato splendide sensazioni ma non è ancora finita, guai ad abbassare la guardia”.

Negli anni da esterno hai ricoperto tutte le zone laterali del campo, se dovessi scegliere tu in quale zona ti piacerebbe stazionare con maggiore frequenza? “Da esterno alto mi sono sempre trovato a mio agio anche perché servire assist vincenti ai miei compagni per me è adrenalina pura, mi gasa alla grande. Già da Cupello mister Carosella decise di provarmi nel ruolo di terzino e lavorando sui dettagli sono migliorato anche difensivamente e ora posso dire che pur partendo da dietro, con la mia velocità, posso fare parecchio male”.

L’Eccellenza vi piacerebbe conquistarla sul campo battendo la vincente del girone A o l’importante sarà centrarla e il come non importa? È il nostro obiettivo, del come non ci interessa, lavoriamo da agosto per conquistarla, ci siamo vicini e non possiamo sbagliare. Se dovesse arrivare già domenica senza scendere in campo saremmo felicissimi altrimenti continueremo ad allenarci in vista della finalissima, vincere sul campo ci darebbe ulteriore soddisfazione”.

In carriera hai già centrato due salti in Eccellenza con la Virtus Cupello, ti aspettavi a distanza di così tanto tempo di poter rivivere le stesse emozioni, per di più con una delle squadre della tua città? “Questa avrebbe tutt’altro sapore, per tanti motivi. Ho già detto che un anno fa volevo smettere e ora mi trovo vicino all’Eccellenza, è la stagione più bella da quando gioco e concluderla con il salto di categoria ora è un pensiero fisso, farlo poi a Vasto, dentro casa mia, mi riempirebbe d’orgoglio. Manca un solo passo, insieme ai miei compagni vogliamo regalarci e regalare una gioia indimenticabile alla Bacigalupo Vasto Marina”.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it           

Continue Reading
Advertisement
Advertisement
error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi