Connect with us

Rubriche

Presentate e Firenze le nuove tendenze della moda nello sport

Qualche settimana fa a Firenze si è svolta la consueta rassegna modaiola del Pitti Uomo. Un’edizione questa con forte vocazione sportiva e un’attenzione particolare agli uomini che amano look comodi. Si chiama ” athleisure ” una di queste tendenze.  In realtà l’unione  di moda sportiva, stile di vita sano e interesse per il comfort come nuova voce del lusso è più di una tendenza, ma un’influenza che sta investendo tutti i brand dedicati alla moda, maschile e femminile. L’athleisure sta contribuendo molto ai fatturati dei brand  e quindi Pitti Uomo non poteva esimersi dal considerarlo. A Firenze si è vista una selezione di brand dal concept innovativo, ai quali è stato chiesto di realizzare un capo speciale, utilizzando i tessuti della linea “Reda Active”.  I protagonisti sono stati il brand belga “42.54”, fondato dalle due atlete medaglie d’oro alle Olimpiadi di Pechino Olivia Borleé e Élodie Ouédraogo e il brand  “Aeance”  dalla Germania, che si caratterizza per uno stile minimal e materiali super ricercati.  Lo stesso Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine sostiene che le innovazioni nella moda vengono tutte dalle contaminazioni con lo sportswear e così anche quando si tratta del completo giacca-cravatta tutto si fa più casual . Il panorama è quello del jersey per felpe e pantaloni spiccatamente tecnici, dai tagli base, che accentuano i tocchi di colore. Il nylon è presente con evidenza, su membrane traspiranti e accoppiate con texture neoprene perfette per condizioni climatiche avverse. I capi ispirati agli sport invernali sono rivisti nelle proporzioni: materiali come lana e cachemire tricot, tessuti tecnici elasticizzati, pile, flanelle  e nylon , giocano a sovrapporsi. Alcuni blazer adottano la forma della classica giacca ma ne trasformano la vestibilità con una scelta di materiali orientata al massimo comfort. Trionfa il sapore del “fatto a mano” su filati esclusivi  per giacche di maglia, mono e doppio petto. Dolcevita, cardigan, pull a V e gilet riportano alla contemporaneità un certo mood che parte dagli anni Trenta per arrivare ai Sessanta. E l’abito torna ad essere una protezione, una difesa e una morbida armatura. Proprio come nello sport.  Di seguito i link per approfondimenti sui brand sopracitati.  Buona lettura!
Manuela Di Paolo
manueladipaolo@vasport.it

Ultime dal Calcio

error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi