Connect with us

Basket

Unibasket, avanti tutta

Published

on

L’intervista al dirigente frentano Valerio Di Battista che parla delle cose buone già fatte e quelle ancora da fare

Con la stagione regolare che sia avvia ormai verso la conclusione ed in vista dei play-off ormai prossimi, che vedranno il Lanciano partire come capolista nella griglia promozione, Valerio Di Battista, dirigente responsabile dell’Unibasket Lanciano riflette sulle tantissime positività che sta regalando la stagione e sui prossimi obiettivi da centrare da parte della squadra frentana.

Come giudichi il primo posto nella Regular Season?

Valerio Di Battista, dirigente responsabile Unibasket

“Innanzitutto siamo molto soddisfatti del risultato sportivo raggiunto e questo rappresenta un grosso premio per gli sforzi compiuti dalla società e da tutto il gruppo Unibasket per questo Campionato Nazionale di C Gold, una competizione molto importante e al tempo stesso impegnativa. Sotto il punto di vista dell’aspetto tecnico posso dire che abbiamo pienamente centrato tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati, tra cui quello di inserire in un contesto così importante e competitivo, dei giovani giocatori provenienti dal nostro vivaio Unibasket, valorizzando alcuni atleti “storici” e non della nostra società con l’aggiunta di un elemento di grande esperienza come Povilas Cukinas, importante non solo per il suo ruolo da giocatore ma anche di allenatore in campo e fuori dal campo come figura carismatica di grande professionalità. Posso dire quindi che la positiva riuscita di tutte queste scommesse ha reso possibile e concreto questo risultato”

Di chi sono i meriti di questo traguardo raggiunto?

“Chiaramente tutto questo non sarebbe stato possibile senza la bravura dello staff tecnico a partire dal coach Claudio Corà e del suo assistente il prof. Antonio Borromeo che hanno svolto un lavoro eccezionale, plasmando al meglio un gruppo che si sta dimostrando giorno dopo giorno solido, unito e soprattutto di alto spessore con una crescita costante dal punto di vista tecnico/tattico che solo il lavoro, anche quotidiano in palestra può garantire, marchio di fabbrica del coach veneto. Come ha dimostrato in particolare, l’ultimo mese di campionato in cui sono arrivate una serie (ben sei) di vittorie consecutive. Ma per raggiungere certi obiettivi bisogna che tutte le componenti di un club (staff tecnico, giocatori e società) siano pienamente allineate sulla stessa lunghezza d’onda e per questo volevo ringraziare personalmente tutti i protagonisti del nuovo progetto Unibasket Lanciano, quindi tutto il gruppo della Pallacanestro Lanciano del presidente Pasquini, a capo della nostra società satellite, che hanno dato una mano importantissima nell’organizzazione del campionato e  in particolar modo le nuove figure dirigenziali come l’avvocato Giuseppe Russo e l’imprenditore Antonio Serrapica che hanno regalato quella spinta di energia e di entusiasmo fondamentale per raggiungere questo traguardo, insieme ai dirigenti storici della vecchia We’Re Basket e della Lanciano Basket di Flavio Flaminio e Nico Martelli”

In passato avevi già raggiunto un risultato simile?

Questa per noi è la terza vittoria di regular season, dopo il successo nel Campionato di C2 abruzzese-molisano dell’anno 2014 a cui è succeduta la vittoria nel Campionato di Serie C Nazionale nel 2015. Un risultato molto lusinghiero e gratificante se si pensa che il nostro sodalizio è nato soltanto nel 2010. Le precedenti affermazioni in regular season hanno poi portato alla vittoria del campionato e speriamo che anche in questa occasione come si dice “non ci sia due senza tre”

Cosa ci aspetta ora?

Unibasket Lanciano Vs Vigor Matelica 69-77

“Adesso quindi bisogna mantenere alta la concentrazione per il rush finale: abbiamo queste ultime due partite di regular season che saranno importanti per oliare al meglio gli ingranaggi di squadra e far sì che ci si trovi pronti per i playoff, che rappresentano un vero e proprio campionato a parte e che in ogni partita ci sarà sicuramente una pressione maggiore rispetto alle gare di stagione regolare. Questo rappresenterà un banco di prova importante per i nostri giovani e per vedere la loro reazione, visto che molti dei nostri ragazzi non hanno ancora avuto l’occasione di testarsi in sfide di questo genere. Nei prossimi giorni capiremo meglio chi saranno i nostri avversari ma comunque avremmo il futuro nelle nostre mani, visto che se riusciremo a far rimanere inviolato il Palazzetto dello Sport di Lanciano, sarà vittoria del campionato”

Come sta andando il progetto Unibasket?

“Questo risultato rappresenta un fiore all’occhiello di tutta la famiglia Unibasket, un progetto innovativo nato la scorsa estate e che sta dando dei frutti davvero invidiabili: in Serie B l’Unibasket Amatori Pescara, sta lottando per un posto tra le prime del girone subito dietro la “corazzata” San Severo, la D.N.G. ha avuto un finale di stagione entusiasmante, collezionando diverse vittorie che ad inizio stagione sembravano impossibili, a cui va aggiunta la qualificazione della rappresentativa Under 16 alla Fase Interzona Nazionale con squadre provenienti dalla Toscana e dalle Marche, senza dimenticare tutte le Under che sono in lotta per il titolo regionale. Quindi tutto il gruppo Unibasket si sta preparando al meglio a questo sprint finale che ci vede in prima linea su diversi fronti”

Qualcosa da migliorare?

“Insieme al raggiungimento dei risultati sportivi bisogna ancora lavorare molto sotto il punto di vista societario per il consolidamento del progetto Unibasket che, passa dalla crescita e dal rafforzamento di ogni singola società del gruppo. Su questo aspetto bisognerà impegnarsi a fondo ed è questo l’ambito su cui focalizzerei molto l’attenzione perché bisogna lavorare ancora tanto per rendere il progetto solido e sostenibile. Come ogni società ambiziosa, bisogna saper sempre migliorare quelli che io considero  i tre aspetti principali ovvero: il primo è il seguito, quindi impegnarsi per far sì che i palazzetti siano sempre più pieni ed entusiasti e che le persone sostengano la squadra con il loro tifo ma anche dal punto di vista della positiva ricaduta economica sulla società, perché tutte le organizzazioni sportive hanno bisogno di entrambi i tipi di sostegno. Il secondo aspetto riguarda il marketing ed in particolar modo la raccolta pubblicitaria e degli sponsor, visto che da questo punto di vista siamo ancora indietro, essendo  tra le poche realtà sia di Serie B che di C Gold che non hanno ancora un main sponsor, non nascondendo che l’obiettivo principale per il prossimo anno sarà quello di trovare uno o più partner che possano garantire una tranquillità economica e progettuale. Infine il terzo aspetto che io reputo altrettanto importante sarà quello di allargare la base societaria, con l’ingresso di nuovi soci che possano dare linfa vitale al progetto che deve diventare sempre più ampio ed efficace. Dobbiamo inoltre migliorare il coordinamento tra tutte le consorziate della famiglia, con un programma tecnico comune a tutti ed efficenter. Questo è un altro aspetto su cui concentreremo la nostra attenzione, visto che quest’anno non si è potuto svilupparlo in maniera incisiva, dati i tempi ristretti che sono intercorsi tra la nascita dell’Unibasket e l’inizio dei rispettivi campionati. Si tratta di un lavoro molto ambizioso e che andrà programmato nella maniera migliore possibile, perché parliamo di un bacino societario composto da circa mille elementi tesserati, tra  giocatori,staff e dirigenti. A tal proposito vorrei aprire una parentesi  personale sulla mia esperienza nella società di ginnastica ritmica “Armonia d’Abruzzo” di Chieti, della Professoressa Anna Mazziotti, un lustro per tutto lo sport abruzzese. Nel momento in cui sono diventato vicepresidente ci siamo posti come obiettivo principale  il consolidamento della società per colmare quel gap che aveva portato più volte a sfiorare lo scudetto. Abbiamo lavorato tantissimo su quei tre aspetti menzionati in precedenza aggiungendo un rapporto sempre più stretto con la Federazione, organizzando in Abruzzo Tornei Internazionali e Premondiali oltre a creare un Centro Tecnico Federale ed una volta raggiunto questo importante step, i risultati sportivi sono arrivati di conseguenza. Con il mio umile lavoro da vicepresidente ho contribuito alla vittoria di 5 scudetti consecutivi e raggiunto traguardi storici come il 6° posto al Mondiale per club svoltasi a Tokio oltre a tante medaglie d’oro in Italia e all’estero. Quindi vorrei portate questa mia esperienza anche nel mondo del basket in modo che si potesse lavorare verso questo obiettivo di consolidamento della società perché con una struttura forte e delle idee valide nessun traguardo è precluso”

Parlaci del rapporto con la città di Lanciano.

“Innanzitutto vorrei porgere il mio sentito ringraziamento all’amministrazione comunale di Lanciano per il supporto e la fiducia che ci ha concesso  sperando che ciò sia stato  ripagato dando lustro sulla stampa ed in giro per l’Italia al nome della nostra città con un campionato fino ad ora vincente. A proposito vorrei fare un invito a tutte le realtà sportive lancianesi, affinché possano starci vicino in questo momento importante della stagione, con i play-off alle porte, per riempire sempre di più il palazzetto e dare l’ultima spinta a questi ragazzi fantastici. Vorrei fare inoltre un particolare appello agli amici dell’Azzurra Basket che pubblicamente invitiamo al Palazzetto come nostri ospiti per questo entusiasmante finale di stagione. Questo perché noi crediamo fermamente nella collaborazione tra società sportive della stessa città ed in particolar modo della stessa disciplina sportiva, sperando che in un futuro prossimo si possa collaborare fattivamente per lo sviluppo di questo bellissimo sport nella nostra città”

Redazione Vasport – redazione@vasport.it

Continue Reading
Advertisement
Advertisement
error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi