Connect with us

Basket

Unibasket voilà: pole position! Ora testa agli spareggi

Published

on

Gli uomini di Corà conquistano la prima posizione nella griglia spareggi. Grande pubblico al “Palazzetto dello Sport”

Due punti servivano all’Unibasket. Sono arrivati. Puntuali e senza alcun balbettio.

Con i punti necessari è arrivata un’altra grande certezza.

Quella di blindare definitivamente il primo posto della classifica nel Campionato di Serie C Gold Nazionale.

Nella sfida al San Benedetto giocata al Palazzetto dello Sport di Lanciano, gli uomini di Corà hanno superato la Samb per 103 a 77.

Affermazione che permette loro di “festeggiare” con due turni d’anticipo la “pole position” assoluta del girone.

L’Unibasket si gode il primato in classifica e nella griglia degli spareggi; gli uomini di Corà, infatti, partiranno da una posizione di grande vantaggio, perché andranno a sfidare l’ottava classificata avendo la possibilità di giocare le gare che contano, tra le mura amiche del Palazzetto, che anche oggi non ha fatto mai mancare il proprio sostegno alla squadra.

La cronaca del “Palazzetto dello Sport”

Unibasket, vittoria contro la Samb

Coach Corà sceglie di partire con D’Eustachio, Agostinone, Martelli, Adonide e Cukinas mentre la Samb opta per Di Eusanio, Pebole, Cesana, Ortenzi e Fluellen.

Dopo l’iniziale equilibrio scandito dai canestri di Adonide e Pebole  è Cukinas con una bella tripla a trovare il primo vantaggio per i padroni di casa (5-2).

Il nuovo acquisto Di Eusanio accorcia subito il gap, ma è ancora il Lanciano con tre “bombe” in successione del neo-entrato Agostinone e di D’Eustachio a riportarsi avanti sul parziale di 14- 6.

Aniello richiama i suoi per il time-out, ma al rientro è ancora l’Unibasket ad andare a segno due volte con Adonide + 10 (18-10).

Il lungo ospite Fluellen prova a tenere a galla i suoi ma è un fuoco di paglia, perché è ancora il Lanciano a trovare la via del ferro con le marcature di Cukinas e Agostinone.

I frentani sono attenti in difesa e letali in attacco: da una stoppata di Adonide, nasce il contropiede di Mordini che vale il 24 a 11, vantaggio che cresce grazie a Dusan Ranitovic che segna con un gioco da tre (canestro + fallo) il 27 a 16 che manda in archivio la prima frazione di gioco.

Il secondo quarto si apre con il mini-break della Samb che va a segno con Cesana e Ortenzi. Catakovic ferma fallosamente la corsa di Ranitovic che fa 2 su 2 dalla lunetta riportando sul + 9 (29-20) il vantaggio dell’Unibasket: su un errore di Cesana, Martelli recupera la sfera andando poi a segno con la tripla del 31- 20.

Cesana risponde prontamente ma è ancora l’Unibasket con lo scatenato Ranitovic a segnare dalla lunga distanza.

Spazio al giovane Cancelli per D’Eustachio, e sono ancora i Frentani a marcare con la stupenda schiacciata di Cukinas che vale il 37 – 23.

La Sambenedettese prova ancora a rifarsi sotto con Ortenzi e Pebole ma questa volta sono le triple di Martelli e Mordini ad inibire il tentativo di rimonta dei marchigiani.

E’ ancora il capitano dalla lunetta a segnare i liberi del 46-32, vantaggio che però aumenta grazie ai quattro punti marcati da Ranitovic e ai liberi di Povilas Cukinas. Si va al riposo con il tabellone luminoso che segna: Unibasket Lanciano 52, Basket Club San Benedetto 32.

La terza frazione di gioco vede i rossoblù ospiti più pimpanti grazie ai canestri di Quercia e Cesana.

Sul 52 a 39 per l’Unibasket il play di casa D’Eustachio cade rovinosamente a terra dopo un contatto di gioco, ma per fortuna dopo una breve medicazione, il giovane regista può continuare tranquillamente la propria gara. Buon momento per gli ospiti che grazie alla vena di Cesana e Quercia riescono a riportare la Samb fino al – 5 (57-52).

La truppa di Corà però, non si scompone più di tanto e grazie al tandem d’esperienza, Martelli-Cukinas si riporta subito avanti di dieci lunghezze. E’ di nuovo il lungo lituano a trovare i canestri che tengono avanti i frentani e la penultima frazione di gioco si conclude con il Lanciano avanti .

La squadra capisce che è il momento di mettere definitivamente “in ghiaccio” il risultato e si ripresenta sul parquet, più che mai decisa a chiudere definitivamente i conti: due bombe di Dusan Rantovic, e i liberi di Cukinas riportano a tredici il distacco tra le due compagini: Pebole non è preciso dalla lunetta, così è ancora l’Unibasket a marcare con lo scatenato Cukinas (tra i top-scorer di giornata con 21 punti e ben 12 rimbalzi) e con Adonide che tocca quota 90.

La gara sembra ormai segnata ed ancora la squadra del presidente Valentinetti ad andare a segno con due triple di Mordini.

Quota cento che viene raggiunta e superata grazie al bolide di Mordini e al tap-in finale di Ranitovic che fissa definitivamente il risultato sul 101 a 75.

Il Lanciano blinda il primo posto e si prepara nel migliore dei modi agli ultimi impegni della regular season, contro Isernia e Val di Ceppo.

Poi sarà la volta dell’emozionante sfida degli spareggi.

E in quel campionato ” a parte” l’Unibasket dovrà continuare a fare l’Unibasket.

Unibasket Lanciano – Sambenedettese Basket 103-77

Lanciano: Agostinone 9, D’Eustachio 11, Cukinas 21, Adonide 8, Martelli 15, Masciopinto, Di Giovanni, Mordini 17, Capuani, Ranitovic 22, Cancelli. All. Corà

Sambenedettese: Fluellen 7, Ortenzi 13, Cesana 13, Pebole 17, Di Eusanio 8, Capleton, Quinzi, Roncarolo, Quercia 6, Carancini, Catakovic 13, Correia. All. Aniello 

Parziali: 27-16, 25-16, 17-30, 34-15.
Progressivi: 27-16, 52-32,  69-62, 103-77.
Usciti per 5 falli: Catakovic (Sambenedettese)

Redazione – redazione@vasport.it

Continue Reading
Advertisement
error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi