Connect with us

Calcio

Vastese ‘devastizzata’ e vincente: all’Aragona cade il Matelica

Published

on

Uno due mortifero a cavallo dei due tempi firmato da Sbardella e Leonetti. Montani ha tenuto i tre vastesi inizialmente in panchina. Domenica trasferta a San Mauro Pascoli

Calza con due dolcissimi cioccolatini per la Vastese e tanto carbone per il Matelica degli ex Micciola e Bittaye. Meglio non si poteva chiedere alla prima del 2019, contro la vicecapolista marchigiana i vastesi grazie ai due gol di Sbardella e Leonetti realizzati tra fine primo tempo e inizio ripresa hanno firmato il 2 a 1 che ha regalato il secondo successo consecutivo nonostante la rete ospite realizzata da Angelilli in pieno recupero. Meritato, nella prima di ritorno del girone F, per quanto visto nell’arco dei novanta minuti, da quando la Vastese è guidata dal duo Bolami-Scafetta, nelle tre stagioni precedenti, mai la prima del nuovo anno si era chiusa con una vittoria. Segno evidente di una rivoluzione apportata da Fabio Montani che sta sortendo gli effetti sperati.

I tre vastesi in panchina

La partita – Il tecnico pescarese sorprende ancora con la scelta degli undici iniziali ‘devastesizzando’ la sua Vastese. Seconda panchina consecutiva per Fiore ma oltre a lui restano fuori anche gli altri due vastesi Stivaletta e Iarocci, al loro posto prime maglie da titolare in biancorosso per l’esterno offensivo Kone e Russo mentre in difesa dopo la squalifica riprende il suo posto De Meio. Tra i pali terza da titolare per il senior Patania, davanti a lui il quartetto difensivo è completato da Sbardella e Del Duca con Mataloni a sinistra. Nel cuore del gioco spazio a Capellupo e Palestini con il 433 completato in avanti da Shiba e capitan Leonetti. Marchigiani inizialmente schierati con il 442, in porta c’è il 2000 Avella, la difesa è guidata da De Santis e Cuccato insieme ai terzini under Arapi e Riccio. L’esperto Lo Sicco comanda la mediana di fianco a Pignat, sulle corsie laterali spazio all’ex Bittaye e Angelilli, davanti tandem offensivo composto da Dorato e Florian.

Sbardella gol

Il primo quarto d’ora è di studio, poi il primo importante squillo è della Vastese, sugli sviluppi di un corner Russo ci prova con una botta in diagonale, proteste vastesi per un fallo di mano nei pressi della linea di porta, l’arbitro lascia correre e dal limite Palestini calcia a lato. Altri due episodi dubbi in area, Palestini prima e Mataloni poi vanno giù, in nessuna delle due il fischietto toscano indica il penalty e nella prima occasione mostra il giallo per simulazione al centrocampista di San Benedetto del Tronto. Risponde il Matelica, l’ex Bittaye da due passi ha l’occasionissima per il vantaggio ma il suo tiro a giro colpisce il secondo palo facendo tirare un sospiro di sollievo ai biancorossi. Capellupo perde una palla semplice nei pressi dell’area vastese, becca il giallo e sulla susseguente punizione Lo Sicco calcia di poco alto sulla traversa. Il quattro marchigiano si riscatta servendo un cioccolatino delizioso per i piedi di Leonetti che da posizione ghiotta calcia debolmente. Nell’ultimo secondo utile di gioco i biancorossi trovano la via del meritato vantaggio: sugli sviluppi di un corner Shiba anticipa tutti ma colpisce il palo ma da due passi è lesto Sbardella a ribadire in rete, per l’ex Avezzano è la prima rete in biancorosso, grande festa all’Aragona con i marchigiani che protestano con Piazzini di Prato.

Al rientro dagli spogliatoi la Vastese serve subito il bis, lancio perfetto di Sbardella, Leonetti scatta sul filo, si beve De Santis e con un delizioso esterno destro fredda in diagonale Avella. Per il bomber di Andria gol numero 12 in stagione ed esultanza con le capriole a ricordare quella del ‘profeta’ Hernanes. Gli ospiti provano a reagire, da due passi in mischia ci prova Dorato ma Patania da due passi è mostruoso blindando la porta. Il numero uno palermitano si ripete qualche minuto più tardi volando sulla sua sinistra per dire a una punizione dal limite calciata dal neoentrato Bugaro. Stivaletta da poco entrato in campo aperto è troppo egoista, ci prova in diagonale ma non arriva il tris. In pieno recupero il Matelica la riapre, punizione a due in area calciata da Angelilli che riesce a superare Patania.

Patania: uno dei migliori

Seconda vittoria consecutiva, 9 punti nelle ultime 4 giornate e 8° posto in classifica con 26 punti a +6 sulla zona playout. Numeri importanti a certificare la definitiva rinascita biancorossa, si può ancora migliorare, la Vastese lo sa benissimo e domenica nell’insidiosa trasferta romagnola in casa della Sammaurese proverà ad infilare un’altra pesante vittoria.

VASTESE – MATELICA: 2-1

Reti: 46’pt Sbardella (V); 2’st Leonetti (V), 48’st Angelilli (M)

VASTESE: Patania, De Meio, Mataloni (42’st Di Giacomo), Capellupo, Sbardella, Del Duca, Kone, Russo (33’st Stivaletta), Shiba, Palestini, Leonetti. A disposizione: Selva, Iarocci, Palumbo, Ferrara, Cicerello, Fiore, Di Rienzo. All.: Montani

MATELICA: Avella, Arapi (30’st Visconti), Riccio (44’st De Luca), De Santis, Lo Sicco, Cuccato, Angelilli, Pignat (30’st Favo), Dorato, Florian, Bittaye (23’st Bugaro). A disposizione: Luglio, Benedetti, De Marco, Demoleon, Margarita. All.: Tiozzo

Arbitro: Simone Piazzini di Prato (Russo di Napoli e Cravotta di Citta’ di Castello)

Spettatori: 800; Ammoniti: De Santis, Arapi (M), Palestini, Leonetti, Capellupo, Mataloni, Sbardella (V); Espulsi: ; Recupero: 1’ e  8′.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it           

Continue Reading
Advertisement
Advertisement
error: Content is protected !!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy qui. Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie; in caso contrario è possibile abbandonare il sito.

Chiudi