Connect with us

Podismo

1 ͣ “Notturna del Campanile”: tutto pronto a Casalbordino

Published

on

Nel tardo pomeriggio presentata l’edizione numero uno della corsa podistica serale. Sabato sera il via della competitiva alle 20.30, prima la gara riservata ai più piccoli

Una prima volta tutta da vivere, Casalbordino non vede l’ora di vestirsi a festa per una serata tutta dedicata al running. Manca poco, ancora quattro giorni poi sabato 23 giugno si alzerà il sipario sulla 1° edizione della “Notturna del Campanile” organizzata dall’Asd Runners Casalbordino con la collaborazione dell’Avis di Casalbordino ‘Don Antonio Tobia’ e il patrocinio del Comune di Casalbordino.

Dove oggi nel tardo pomeriggio si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’evento, nella sala consiliare, a fare gli onori di casa inizialmente ci ha pensato l’Assessore allo Sport Carla Zinni: “Siamo pronti per accogliere questa importante manifestazione, per i casalesi deve essere motivo di vanto, sarà una gara podistica a cielo aperto, questa amministrazione ha lo sguardo lungo su tutti gli sport, nessuno escluso”. Affiancata dalla consigliera comunale Valeria Bucciarelli e l’Assessore al Turismo Alessandra D’Aurizio: “Con questa gara podistica lanciamo ufficialmente la stagione estiva, è un bene per il paese, ne siamo orgogliosi, Casalbordino sarà tappa per molti podisti regionali e non sabato sera”.

Un’idea fortemente voluta e partorita da Eric D’Ercole presidente dell’Asd Runners Casalbordino: “Ormai ci siamo, non è stato facile arrivare fin qui, c’è voluto l’aiuto di tutti per organizzare tutto al meglio ma il mio grande più grazie va agli sponsor principali che ci hanno consentito di affrontare le tante spese e insieme a loro ringrazio anche la Protezione Civile che sabato sera sarà chiamata a una serata impegnativa”. Saranno pronti per la serata 400 pacchi gara, il numero uno del sodalizio casale ha illustrato il programma con l’inizio dalle 18.30 con le prime gare per i ragazzi fino alle 20.30 quando partiranno contemporaneamente gara competitiva e la passeggiata non competitiva (3 km). La gara sarà per un totale di 9 km, un percorso di 3 km da ripetere tre volte con partenza e arrivo in Piazza Umberto passando per Corso Garibaldi, via Ascensione, Via Del Sole, via De Gasperi, via Mattei, via Levante e via Moro. Previsioni non se ne fanno ma la speranza è di arrivare a toccare quota 200 partecipanti. La gara è inserita nel circuito ‘Corrilabruzzo’ presente alla conferenza con il presidente Marcello Casasanta: “Alle prime edizioni di qualunque gara non diamo mai la dicitura oro ma qui abbiamo fatto un’eccezione perché la Runners Casalbordino aveva già fatto vedere di cosa è realmente capace con il Mandamento Tour, si corre per vivere, la salute al primo posto dovendo anche sperare nella presenza dei giovani, a lori vanno insegnati i valori dello sport, vanno stimolati e aiutati anche nel saper perdere, solo così possono migliorarsi in gara e nella vita”.

Quando si parla di podismo abruzzese per molti il pensiero corre subito dritto Duilio Fornarola storico podista scomparso quattro anni fa. Trapiantato ad Atessa ma casalese di nascita dove ha vissuto per molti anni, a Casalbordino non lo hanno mai dimenticato e Mario Fornarola, suo figlio lo ha ricordato nel corso della conferenza stampa: “Mio padre non ha mai rinnegato le sue origini, ne era orgoglioso, ha scritto anche due libri su Casalbordino, io per omaggiarlo e ricordarlo correrò sabato sera, lo sport ha sempre avuto un ruolo da protagonista nella sua vita, prima tantissimi anni di calcio e poi la passione per la corsa”. Per l’occasione sabato sera in piazza ci sarà una mostra fotografica in ricordo di Duilio Fornarola e la sua famiglia per lasciare un ricordo omaggerà i vincitori con un suo libro dedicato a Casalbordino. Tra i presenti anche il dottore vastese Lucio Del Forno, da sempre vicino al podismo: “voglio mandare quattro messaggi, al sindaco affinché la sua amministrazione continui ad essere vicina allo sport, alla casa c’è un discorso culturale, politica e sport devono camminare nella stessa direzione, anche la stampa ha un ruolo fondamentale, deve raccontare tutti gli sport per aiutarli a crescere e poi un applauso a chi ha ideato il titolo della manifestazione, un connubio tra sport e religione ad esaltare i reali valori della nostra vita”. L’idea del titolo “Notturna del Campanile” è opera di Antonio Angelucci presidente dell’Avis casalese ‘Don Antonio Tobia’: “il nostro è solo un apporto comunicativo e per pubblicizzare il più possibile questo evento che darà risalto a Casalbordino, vanno ringraziati tutti quelli che hanno reso possibile questa organizzazione”. Tutti, nessuno escluso, hanno più volte rivolto un grazie alla Protezione Civile di Casalbordino presente con Tommaso Bucciarelli, l’ultimo a prendere la parola è stato il Sindaco Filippo Marinucci: “sabato sera il campanile, simbolo di Casalbordino, sarà illuminato con il tricolore, io punto sulla Runners Casalbordino perché investono tempo e non solo per eventi che fanno bene al nostro territorio, per noi lo sport conta parecchio e manifestazione di questa portata avranno sempre il nostro appoggio”.

Tanti presenti in sala per assistere alla conferenza tra cui alcuni responsabili degli sponsor che supportano l’evento e anche i fratelli D’Agostino, i due giovani podisti casalesi che già si stanno facendo valere anche in ambito nazionale. Non resta che godersi la serata, è tutto pronto, Casalbordino sarà protagonista con la sua “Notturna del Campanile”.

 

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it