Connect with us

Calcio

98 giorni dopo riecco la Vastese: battuto il Vastogirardi

Published

on

All’Aragona miglior prova stagionale dei biancorossi in gol con Martinez, Lenoci e Diarra. Mercoledì trasferta nella tana del Notaresco

Martinez festeggia l’eurogol

Finalmente. La Vastese è tornata, dopo l’ottimo pari di mercoledì i biancorossi hanno messo fine al lungo digiuno centrando con pieno merito una vittoria che mancava da ben 98 giorni (4 punti nelle precedenti 7 giornate). Arrivata con lo spirito giusto, in campo concentrata dal primo minuto senza mai perdere la bussola anche quando il Vastogirardi aveva trovato il pareggio. La 13° giornata del girone F di Serie D si è chiusa con un netto 3 a 1, agli ospiti non è bastato bomber Merkaj, i biancorossi passati in vantaggio con l’eurogol di Martinez nel secondo tempo hanno cementificato il successo con Lenoci e il calcio di rigore di Diarra. Una grande prova, il lavoro dell’esperto tecnico D’Adderio inizia a dare i frutti sperati, dopo mesi difficili per la Vastese una domenica felicissima.

La partita – Oltre Sorgente mister D’Adderio deve rinunciare anche a Martniello, non al top della forma per un fastidio al ginocchio va in tribuna insieme allo squalificato Di Prisco. Confermato il 442, davanti coppia emiliano-romagnola formata da Bernardi e Martinez (quest’ultimo argentino ma parmense d’adozione), nel cuore del gioco ritrova posto Obodo, al suo fianco confermatissimo De Angelis. Davanti al portiere Di Rienzo i centrali Di Filippo e Altobelli, come terzini Barbarossa e Diallo, completano l’undici gli altri esterni Lenoci e Solimeno. Sulla sponda molisana, il tecnico Fabio Prospero (ex di turno, con la Pro Vasto in C2 nel 2005 da giocatore) sceglie un 3421 con bomber Merkaj supportati da Guida e Salatino questi ultimi due chiamati a dare apporto anche alla mediana. Comandata da Mele, insieme a Pesce e Minchillo sulla destra. In porta il 2002 Guerra, il terzetto difensivo trova Ruggieri, Raucci e Guglielmi. Parte dalla panchina il 2003 di Carpineto Sinello Mario Donatelli, visto in Eccellenza a Casalbordino (da agosto a ottobre) e da capitano con gli Allievi della Virtus Vasto nella passata stagione. Gli ospiti spingono sulla sinistra, palla in mezzo per Merkaj ma in estirada è miracoloso il salvataggio di Di Filippo. Lo stesso capitano nell’area apposta, sugli sviluppi di un corner, protesta chiedendo un penalty per un tocco di mano ma il fischietto ciociaro lascia correre. Biancorossi vicinissimi al gol poco dopo il decimo, dalla destra tiro-cross di Barbarossa, sull’altro lato c’è Solimeno ma il suo destro termina a lato di poco. Sul capovolgimento di fronte risponde Merkaj, c’è Di Rienzo bravo a deviare in angolo. Inizio godibilissimo, attacca di nuovo la Vastese, palla vagante in area, Bernardi non arriva ma spalle alla porta l’esperto Martinez in semirovesciata batte Guerra. Gol da applausi, da stropicciarsi gli occhi, i biancorossi cestinano un altro segno negativo, nelle ultime sei erano sempre andati per prima sotto e costretti ad inseguire.

Lenoci gol per il nuovo vantaggio

I vastesi trovano anche il raddoppio con uno splendido colpo di testa del 2001 Bernardi ma la rete viene annullata per un fallo sul difensore molisano. Poco prima della mezzora il Vastogirardi trova il pareggio, Guida penetra in area, serpentina, contatto con Lenoci, l’arbitro di Frosinone indica il dischetto tra le veementi proteste vastesi. Dagli undici metri lo specialista, e capocannoniere del girone F, Merkaj spiazza Di Rienzo salendo a quota 9 centri in stagione.

Nel primo tempo i biancorossi avevano confermato i miglioramenti rispetto al match contro il Castelnuovo, tornano in campo con grande motivazione e trovano subito il nuovo vantaggio. Giocata sulla sinistra di Martinez, palla per l’accorrente Diallo che scodella il pallone in area, sul lato opposto arriva Lenoci che calcia a botta sicura, trova una deviazione che non cambia traiettoria, la Vastese può fare festa. Il laterale destro riscatta il fallo dal quale è scaturito il rigore trovando il primo gol vastese. Autori dei gol a parte tra i migliori in campo c’è il 2001 Tommy Bernardi, lì davanti è in piena sintonia con Martinez ma anche quando si mette in proprio fa capire di essere un prospetto interessantissimo. Proprio il diciannovenne romagnolo sfiora il tris, assist dalla sinistra di Diallo conclusione di sinistro che termina alto di poco sulla traversa. Il Vastogirardi però è vivo, Merkaj protegge in area un ottimo pallone, palla al solito Guida che calcia ma la sfera è deviata in angolo.

Diarra: esordio con gol

Dopo un’ora di gioco fa il suo esordio con la Vastese il ’99 Diarra (arrivato dal Fiuggi) prendendo il posto dell’ottimo De Angelis, uno poco pubblicizzato ma da grande resa, in campo ha sempre risposto presente. Dentro anche Meola per irrobustire la mediana, esordio anche per il 2002 Mamona, va a fare coppia in avanti con l’altro under Bernardi: 37 anni in due. A dodici minuti dal novantesimo sale in cattedra Nicolas Di Filippo (tra i migliori insieme al partner Altobelli), coast to coast pazzesco, penetra in area e viene steso, calcio di rigore per chiudere i giochi. Della battuta, a sorpresa, s’incarica Diarra, palla da una parte e portiere dall’altra: che esordio per il ventunenne maliano! Partita in ghiaccio con poco più di dieci minuti da gioco, al Vastogirardi servirebbe l’impresa.

La miglior Vastese della stagione ritrova la vittoria dopo 98 giorni e sale a quota 13 in classifica, dopo un mese di durissimo lavoro negli ultimi cinque giorni si intravede la mano di Fulvio D’Adderio. Non sono 4 punti nelle ultime 2 giornate che devono far dormire sonni tranquilli, la strada è ancora lunga e mercoledì si torna di nuovo in campo. Trasferta in caso del Notaresco terzo in classifica, derby difficile ma la Vastese dell’ultima settimana non deve temere nessuno.

VASTESE – VASTOGIRARDI: 3 – 1

Reti: 14’pt Martinez (V), 26’pt Merkaj (VG), 5’st Lenoci (V), 35’st Diarra (V)

VASTESE: Di Rienzo, Di Filippo, Altobelli, Barbarossa, Obodo, Diallo, Lenoci (49’st Ferramosca), De Angelis (23’st Diarra), Bernardi (39’st Valerio), Martinez (30’st Mamona), Solimeno (30’st Meola). A disposizione: Boccanera, Ciafardini, Gentile, Cardinale. All.: D’Adderio

VASTOGIRARDI: Guerra, Guglielmi, Pacciardi, Mele, Ruggieri (39’st Gentile), Raucci, Minchillo (12’st Cagnale), Pesce, Merkaj, Guida, Salatino (12’st Bruni). A disposizione: Tzafestas, Lucarino, Acunzo, Fraraccio, Donatelli, Fioretti.  All.: Prosperi

Arbitro: Emanuele Tartarone di Frosinone (Maroni di Fermo e Galieni di Ascoli Piceno)

Note: match disputato a porte chiuse; Ammoniti: Pesce (VG); Recupero: 0’ e 5’.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it