Connect with us

Calcio

A Capistrello contro l’ultima: la Virtus Cupello non si fida del Paterno

Published

on

I rossoblù senza tre titolari. Nerazzurri ancora a secco di vittorie e virtualmente già retrocessi

Continuare a vincere ed evitare il trappolone. La Virtus Cupello vive un ottimo momento di forma guardando ai risultati e domani cercherà d’infilare la seconda vittoria consecutiva contro il Paterno ultimo in classifica e virtualmente già retrocesso.

Si giocherà sul neutro di Capistrello la quarta giornata di ritorno d’Eccellenza (ore 14:30) ma il 6 a 0 dell’andata e il piazzamento dei nerazzurri non fa comunque dormire sonni tranquilli ai cupellesi in vista dell’infrasettimanale. Tornati a respirare con i dieci punti conquistati nelle ultime quattro giornate e usciti dalla griglia playout anche se ci vogliono altri punti. Quelli di domani non vanno persi ma conquistati nonostante le assenze che continuano a complicare i piani di mister Panfilo Carlucci. In difesa mancherà fino al termine della stagione capitan Antenucci e a centrocampo oltre a Fasoli starà fuori Conti, neanche Maccioni sta bene ma proverà a stringere i denti. Dal primo minuto dovrebbe rivedersi il 2003 in un reparto dove potrebbe trovare spazio anche Colitto il cui impatto è stato positivo domenica contro i Nerostellati. Davanti non si toccano Pendenza e Nazareno Battista mentre davanti al portiere Capone ci saranno Giuliano, Berardi e Felice.

Ultimo posto, una retrocessione solo da ufficializzare, appena due punti conquistati e ancora nessuna vittoria. Senza dimenticare la peggior difesa del campionato, già 62 reti subite e attacco meno prolifico con appena 6 gol realizzati. Fotografia desolante ma a Paterno non hanno nessuna intenzione di mollare la presa in così largo anticipo e nell’ultimo mese hanno lavorato per arricchire la rosa del tecnico Di Corcia. Davanti l’ultimo arrivato è Altissimi (con esperienze anche in D) senza dimenticare i vari Mascolo (per lui parentesi con la Vastese cinque stagioni fa), Vittozzi, Di Nicol, Luzzi, Medici e il portiere Cambise. Nelle ultime cinque giornate oltre a raccogliere altrettante sconfitte i nerazzurri non sono mai riusciti a gonfiare la rete. Tutto gioca a favore della Virtus Cupello, un jolly da giocare a proprio favore, il Paterno non farà sconti ma i tre punti dovranno tingersi di rossoblù.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it