Connect with us

Motociclismo

A terra all’ultimo giro dell’ultima gara: finale di stagione senza ‘squilli’ per Andrea Iannone

Published

on

Il pilota vastese scivola ad un passo dal posizionamento nella ‘top ten’ dell’atto finale a Valencia della MotoGP 2019

A terra all’ultimo giro dell’ultima gara: per certi versi l’emblema di una stagione decisamente complicata e piena di difficoltà per Andrea Iannone.

A Valencia, nel Gran Premio della Comunità Valenciana, l’atto finale della MotoGP 2019. Una conclusione senza sorrisi per il pilota vastese dell’Aprilia, che pure era stato protagonista di una prova tutto sommato soddisfacente, arrivando fino al nono posto dopo essere scattato dalla ventesima posizione in griglia di partenza.

Con addosso la speciale livrea “Red”, insieme al suo compagno di squadra Aleix Espargaro, dedicata alla lotta contro l’Hiv, ‘Ian 29’ parte determinato e guadagna posizioni. La ‘top ten’ sembrava alla sua portata, ma proprio sul più bello, con il traguardo ormai in vista, perdita del controllo della moto e scivolata a terra che lo mette fuori causa.

Marc Marquez, al solito, era già sfrecciato primo, seguito da Quartararo e Miller.

Il commento di Iannone: “Sono abbastanza contento della gara. Pur partendo molto indietro, sono riuscito a recuperare tante posizioni e a lottare, divertendomi, con il mio compagno di squadra per la top ten. Rispetto a ieri e a venerdì siamo riusciti a trovare un buon ritmo, anche se quando mi sono trovato a comandare il gruppetto la temperatura della gomma anteriore è scesa velocemente. Nel cambio di direzione tra la curva 9 e la 10 – conclude – ho spinto un po’ di più per difendere la posizione e sono scivolato, un peccato per il risultato finale ma fino all’ultimo giro la nostra è stata una buona gara”.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it