Connect with us

Calcio a 5

Acqua&Sapone, una vigilia davvero speciale per Luciano Avellino

Published

on

Il funambolo, domani al Palarigopiano, sarà il grande ex della partita
contro il Latina

L’Acqua&Sapone Unigross va a caccia del terzo successo consecutivo del suo campionato e per centrarlo si affida al grande ex. Tra le fila dei ragazzi del presidente Barbarossa, il grande ex della sfida al Latina si chiama infatti Luciano Avellino, 30 anni, argentino di Rosario, e perno della squadra guidata da Max Bellarte (due gli ex invece tra i pontini: i portieri Casassa e il suo vice Menichella). Si torna a giocare in casa (arbitrano Colombin di Bassano del Grappa e Lamanuzzi di Molfetta, crono Moscone dell’Aquila) con la ghiotta novità dell’ingresso gratuito e Luciano Avellino vuole onorare questa circostanza con una grande prestazione e, magari, un gol importante. Otto anni con la maglia del Latina per “Lucho”, salito dalla B ai play-off scudetto con i pontini, ma quando si inierà a giocare non ci sarà spazio per gli amarcord: “Il Latina resta un club che mi ha dato tanto: sono arrivato che avevo vent’anni e sono andato via che ne avevo ventotto. Sono cresciuto come giocatore e come uomo. Ma l’emozione la tengo per me, quando inizia la partita ci si scorda di amicizie e ricordi e si pensa solo a vincere per l’Acqua&Sapone”, dice il difensore sudamericano.

Tre giornate, sette punti in classifica e nessuna squadra a punteggio pieno in serie A. Che significa? “Che è un campionato equilibratissimo, e che tutte le squadre sia in casa che fuori sono pericolose . Noi torniamo nel nostro palazzetto dopo la vittoria sull’Aniene e dobbiamo fare punti per arrivare nel migliore dei modi alla sosta tra due settimane”. Vittorie sofferte contro Petrarca e Aniene, prosegue il rodaggio dei nerazzurri: “Sì, siamo una squadra in crescita, che deve migliorare su tanti aspetti. Noi lavoriamo per questo, e dobbiamo affrontare tutti con umiltà. Il campionato è equilibrato e può succedere di tutto”.
Già due segnati in tre giornate, uno bellissimo contro il Petrarca sabato scorso e nessuna voglia di fermarsi per il jolly di Bellarte: “Per fortuna mi è capitata quell’occasione, l’ho sfruttata. Spero capiti anche contro il Latina. Ma conta il risultato finale della squadra e non il gol di Avellino”. Lucio con i suoi compagni insegue un sogno tricolore dopo aver già vinto una Coppa della Divisione con il Kaos, una Coppa Italia e una Supercoppa con l’Acqua&Sapone Unigross: “Mi rimane il pensiero di quella gara5 dello scorso giugno… Ci riproveremo quest’anno, sarebbe importante per me e per tutta la società”.