Connect with us

Calcio a 5

Acqua&Sapone Unigross, caccia alla decima

Published

on

Sfida con il Padova per i nerazzurri di Scarpitti, primi in classifica con 9 vittorie in altrettante partite giocate

Supersfida in diretta Raisport. Alle 19,15 di questa sera, l’Acqua&Sapone Unigross ospita al Palarigopiano il Syn-Bios Petrarca Padova: la capolista contro la nuova seconda forza della serie A in uno scontro che promette fuochi d’artificio sul parquet.

Nerazzurri al completo e con il morale a mille dopo aver superato a pieni voti il primo dei tre esami di maturità del girone d’andata, contro il Mantova, martedì scorso. Ma ora viene il bello: Padova in casa e poi Pesaro in trasferta. Due partite da consegnare alla storia.

Tocca ai grandi campioni salire in cattedra, e Fausto Scarpitti si affida al 34enne Fabricio Calderolli, uno dei più titolati del suo roster, già 8 gol all’attivo e tanti assist preziosi. “Il Petrarca Padova per me è un po’ una sorpresa – attacca il laterale di Concordia – . Sappiamo che ha un roster importante per competere su tutti i fronti, ma non mi aspettavo di trovarlo già al secondo posto a questo punto della stagione. Ci sono giocatori che in serie A fanno la differenza, come Fornari, ancora uno dei migliori pivot del campionato. Manca Rafinha, squalificato, e credo che per loro potrebbe essere una perdita importante: è l’uomo che fa girare la squadra. Lo conosciamo bene: era nella Luparense quando abbiamo vinto lo scudetto, poi a Rieti. E’ uno dei giocatori più forti di tutta la serie A. Per loro un piccolo handicap, ma non troveremo certo un Padova meno agguerrito o pericoloso per l’assenza di un solo giocatore. Hanno un roster di prima fascia e dovremo stare attenti. Noi siamo in fiducia e vogliamo continuare a vincere”.

Tra pochi giorni si giocherà anche il big match di Pesaro, un confronto che manca da quasi un anno e che potrebbe condizionare mentalmente i nerazzurri a poche ore dall’arrivo del Padova. “Adesso non pensiamo a Pesaro, la partita della prossima settimana non ci condiziona in nessun modo – chiude il discorso Calderolli – . Dobbiamo guardare agli impegni di volta in volta. Ogni partita è una battaglia, abbiamo sofferto contro tutti e abbiamo dovuto sempre legittimare le vittorie nei secondi tempi, segno che non ci si può mai rilassare o distrarre contro nessun avversario. Noi dobbiamo correre adesso e guadagnare un vantaggio importante per saper affrontare, in futuro, un ipotetico momento di stanchezza. Cerchiamo di accumulare un bel vantaggio in modo che nessuno possa riprenderci”.

Arbitrano Pezzuto di Lecce, Tariciotti di Ciampino, Malandra di Avezzano, crono Amicucci di Avezzano. Diretta tv Raisport dalle 19,15.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it