Connect with us

Calcio a 5

Acqua&Sapone vola di doppiette, Colormax Pescara alla deriva

Published

on

Sabato agrodolce per le abruzzesi di serie A

L’Acqua&Sapone ride, la Colormax Pescara piange: il sabato delle abruzzesi di serie A è tutto qui.

Per andare alla sosta con il primo posto solitario in classifica, l’Acqua&Sapone Unigross deve fare un giro sulla giostra del gol al PalaCercola e rimontare la Sandro Abate Avellino all’ultimo minuto. Il 6 a 5 finale premia il coraggio dei nerazzurri, costretti fino al 4-4 a dover sempre rimontare la formazione di casa, tutto fuorché una matricola sprovveduta di questo campionato.

I nerazzurri di Bellarte soffrono tanto al cospetto della formazione irpina, trascinata da un super Dian Luka (tripletta per lui), ma hanno il grande merito di restare in partita e trovare la zampata vincente a una manciata di secondi dalla sirena grazie a Jonas, che completa una rimonta avviata da una doppietta di Avellino. L’autore dell’ultimo gol abruzzese aveva segnato anche la terza marcatura dei nerazzurri, dopo le due reti di Gui ad aprire le danze. Vola di doppiette, dunque, la squadra del presidente Barbarossa che continua a sognare.

Sabato pessimo per la Colormax, che prende una sbandata epocale tra le mura amiche del PalaRigopiano di Pescara. Trascinata da Cesaroni, un pescarese, e da Bordignon, autori di 4 ciascuno, la Meta Catania Bricocity strapazza per 10-3 la squadra di Palusci, certificandone la crisi (una sola vittoria in campionato; le altre due reti ospiti portano la firma di Rossetti e Dalcin). A render ancor più nero il sabato in casa Colormax, il rigore sbagliato da Fabinho quando il punteggio era però già di 0-6. Il primo gol pescarese è arrivato sul parziale di 9-0 ed è stato realizzato da Andrè Ferreira, le altre due a risultato già ampiamente in ghiaccio per i siciliani a firma Misael.