Connect with us

Calcio

Ad Alba Adriatica per evitare il sorpasso: Virtus Cupello pronta al riscatto

Published

on

Carlucci ritrova Di Vincenzo ma orfano di Margagliotti, Napolitano, Troiano e Berardi. Albensi con protagonista l’ex Roccaspinalveti Ikramellah

Torna Di Vincenzo

I numeri parlano di tre sconfitte consecutive e un solo punto raccolto nelle ultime cinque giornate ma la Virtus Cupello nell’ultimo match contro il Sambuceto avrebbe meritato ben altro epilogo.

Sconfitta accettata anche se le recriminazioni da parte di mister Panfilo Carlucci, riguardo due episodi assai dubbi, non sono mancate anche se va detto che la classifica continua a parlare di una zona playoff con 22 punti e un quinto posto. Nove punti di vantaggio dalla zona playoff sono ancora tanti ma dopo la serie di sconfitte i rossoblù vorrebbero tornare a muovere la classifica. All’orizzonte però c’è uno degli avversari più tosti da incontrare in questo momento, l’Alba Adriatica in forma splendida e sesta in classifica a quota 21.

“Lupo” Felice

Al “Luca Vallese” sarà una 13° giornata tostissima per Carlucci costretto ancora a rinunciare ad alcuni titolarissimi pensando agli infortunati Troiano, capitan Berardi e Napolitano a cui si sono aggiunti gli under Torricella e Donatelli. A loro si aggiunge anche lo squalificato Margagliotti mentre tra i pali tornerà Di Vincenzo dopo aver scontato il turno di stop. Scelte obbligate o quasi, davanti Marinelli avrà il supporto di Colitto, in difesa ci saranno Felice (con i gradi di capitano) insieme a Cardinale e Caniglia mentre a centrocampo agiranno Conti, Tafili e Ruzzi anche se bisognerà capire chi andrà ad occupare la corsia sinistra dove non ci sono interpreti naturali. A destra spazio a Racciatti.

Mister Carlucci

Sei vittorie nelle ultime otto giornate, pochi dubbi, l’Alba Adriatica è una delle squadre più in forma dell’Eccellenza, di certo non una bella notizia per i cupellesi. Il tecnico De Amicis domani chiederà ai suoi la terza vittoria consecutiva che vorrebbe dire sorpasso in classifica. L’esperienza, pensando ai vari Censori e Fabrizi non manca ma su tutti spicca il giovanissimo classe 2001 Anas Ikramellah già autore di 9 reti e sempre più decisivo. In molti ricorderanno i suoi esordi quando, stagione 2018/2019, firmò la bellezza di 15 gol in Prima Categoria con la maglia del Roccaspinalveti. Poi la D con il Notaresco e ora protagonista nel massimo campionato abruzzese con i rossoverdi, per la Virtus Cupello sarà il pericolo numero uno ma nonostante l’emergenza capitan Felice e compagni puntano al riscatto e vorranno riuscirci conquistando l’intera posta in palio.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook