Connect with us

Motociclismo

Ad Aragon il regolamento rovina l’esordio di Cupaioli

Published

on

Il sedicenne pilota di Vasto sperava in tutt’altro in terra spagnola esprimendo profondo rammarico sulla sua pagina facebook. Prossimo appuntamento ad Assen

Sfortuna e rabbia a rendere parecchio amaro l’esordio di Nicolas Cupaioli. Il sedicenne vastese non vedeva l’ora di confrontarsi in pista con i rivali nella prima gara stagionale del mondiale Supersport 300 ma per a causa di una (strana)regola non ha avuto la possibilità di entrare nella griglia dovendo rinunciare alla gara domenicale.

Accompagnato dal team 3Enne Racing ad Alcaniz il pilota vastese nonostante non avesse mai provato nei test invernali e, come minuziosamente spiegato dallo stesso Cupaioli sul suo profilo facebook, nel corso della prima prova cronometrata deve sostituire il transponder per il rilevamento dei tempi con quello fornito dalla Dorna. Altro tempo perso per il malfunzionamento dello stesso togliendo tempo prezioso per le prove libere. Nella seconda sessione, nonostante il diluvio riesce a firmare il diciassettesimo posto ma una ruota tocca l’erba extracircuito costringendolo a una caduta rovinosa e con la moto in quelle condizioni si trova impossibilitato per altri tentativi mentre sul circuito catalano si affaccia il sole.

A rendere definitivamente nefasto il weekend ecco l’interpretazione del regolamento assai controverso da parte dei giudici che vietano a Nicolas la possibilità di provare la qualifica nella Superpole 1 a differenza di altri colleghi autorizzati a girare nonostante alcune irregolarità.

Tanto rammarico per Cupaioli nel fine settimana spagnolo, il prossimo appuntamento è a fine aprile in Olanda, sul circuito di Assen Nicolas sarà carico come non mai.