Connect with us

Calcio

Ad Avezzano per confermarsi grande: la Virtus Cupello vuol provarci, nonostante le assenze

Published

on

In terra marsicana rossoblù orfani di Pendenza e Di Vincenzo. Tra i pali biancoverdi l’ex Vastese Patania

Dopo l’exploit in casa della Torrese per la Virtus Cupello all’orizzonte altro test ad alto coefficiente di difficoltà, tra i più probanti della stagione.

Infrasettimanale d’Eccellenza valevole per la settima giornata, domani (mercoledì 21 ottobre, fischio d’inizio ore 15) i rossoblù andranno a bussare alle porte del “Dei Marsi” per sfidare il quotatissimo Avezzano, tra le candidate al salto diretto in Serie D. Al momento però in classifica i cupellesi sono avanti di due punti rispetto ai marsicani, mantenere questo vantaggio vorrebbe dire tanto per la squadra di Carlucci che affronterà il big match con un paio di assenze pesanti. Tra i pali mancherà Mattia Di Vincenzo e in attaccato non ci sarà bomber Alessandro Pendenza, entrambi ai box per problemi muscolari. In dubbio anche la presenza di La Selva ma il francavillese dovrebbe stringere i denti e rispondere presente, al suo fianco dovrebbe agire Zinni anche se non è escluso l’avanzamento di Colitto a supporto della punta. Tra i pali esordio stagionale per Giuseppe Capitoli fratello maggiore di Daniele, titolarissimo nella mediana completata da Tafili e Maccioni. Sulle corsie laterali toccherà a Troiano e Racciatti mentre in difesa sarà sempre capitan Giuliano a dirigere il reparto con Felice e Conti.

Quattro punti sugli undici finora conquistati sono arrivati da match interni, l’Avezzano corre più spedito in trasferta ma organico e organizzazione tattica fanno davvero paura. Patron Paris ai suoi ha chiesto il ritorno immediato in D anche se con competitor come L’Aquila e Chieti (al momento tra le delusioni d’inizio stagione) non stanno a guardare. In panchina c’è Rullo affiancato da Pizii, hanno lavorato insieme ad Agnone in D nella passata stagione e da lì arrivano anche elementi di spicco come Viscovich e Pejic. In porta dopo aver salutato Cattenari i marsicani hanno piazzato il colpo Alberto Patania, portiere siciliano visto nelle stagioni passate in D con la Vastese. Non ci sarà lo squalificato Battilana ma in attacco spiccano elementi come Giusti e Blanco senza dimenticare, negli altri reparti, gente del calibro di Scipioni, Castro e Spinola. Le previsioni della vigilia danno per strafavorito l’Avezzano ma poi se si guarda ai numeri c’è una Virtus Cupello che finora ha infilato quattro vittorie e un pareggio nelle prime sei giornate. Le assenze sicuramente peseranno ma la banda di Panfilo Carlucci farà di tutto per continuare a sorprendere e tornare a Cupello con un altro risultato luccicante.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it