Connect with us

Sport

Addio al Professor Fernando Scopa: tra i pilastri dello sport vastese

Published

on

Il professore di educazione fisica si è domenica mattina all’età di 80 anni. Tra tennis, atletica e nuoto tanti in tanti hanno avuto il piacere di essere allenati da lui

Maestro di sport ma soprattutto di vita. Leggendo i tanti messaggi di ricordo e cordoglio il Fernando Scopa ha lasciato nei pensieri di alunni, allievi, amici e colleghi qualcosa che va oltre la semplice pratica sportiva.

Ieri mattina il Professore è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari all’età di 80 anni e in queste ultime ventiquattro ore sui sociali sono tanti i messaggi postati dai tanti che con lui hanno condiviso momenti difficili da dimenticare. Professore di educazione fisica in quasi tutti gli istituti scolastici vastesi ha lasciato una traccia indelebile, in Abruzzo, come istruttore pensando a discipline come tennis, atletica e nuoto. “Se molti hanno iniziato ad amare questo sport lo devono sicuramente a lui. Grazie Prof”, il messaggio lasciato da Pino D’Alessandro oggi maestro di tennis e presidente della Promo Tennis.

Un post in suo ricordo lo ha voluto lasciare anche l’Avvocato Angela Pennetta: “Mi diceva ogni giorno: devi andare su ogni pallina, devi arrivarci, devi lottare fino allo stremo. Nonostante la stanchezza degli allenamenti lui ci ricordava come il tennis educa alla vita: sei sola e se vuoi vincere non pensare mai alla stanchezza ma solo al modo di poter vincere la partita, tutti possono essere sconfitti, basta volerlo fino in fondo”. “Sempre discreto e molto rispettoso”, in tanti lo hanno voluto ricordare con queste parole fino ad arrivare al “si faceva rispettare ma con bontà, i suoi richiami non erano mai urlati e ancora oggi metto in pratica i suoi insegnamenti nelle discipline che pratico”, postato da Luigi Di Lello.

Ai tanti messaggi di cordoglio che stanno arrivando ai familiari del Professor Fernando Scopa si aggiunge anche quello della redazione di Vasport. Le esequie si terranno oggi pomeriggio, lunedì 21 ottobre, nella Cattedrale di San Giuseppe.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it