Connect with us

Calcio a 5

All Games, Di Rienzo: “Salvezza? Si può! La meritiamo perchè siamo un grande gruppo”

Published

on

Il playout di C1 si disputerà solo a metà maggio, il portiere biancazzurro, uno degli esperti del gruppo confida nella salvezza della sua squadra e non solo pensando a un’altra realtà calcistica cittadina

Un altro mese e mezzo per conoscere il finale di stagione dell’All Games San Salvo. Per il decisivo playout bisognerà attendere metà maggio, una notizia che di certo non farà felici le squadre che devono giocarsi tutto in una sola partita ma i sansalvesi dopo aver chiuso la regular season al terzultimo posto puntano a ribaltare tutto e centrare la salvezza in C1. Ne è convinto Danilo Di Rienzo, l’esperto portiere sansalvese, con esperienze precedenti tra Vasto, Lanciano e Fossacesia(centrando anche due promozioni), tornato ad indossare la maglia biancazzurra dopo due anni di inattività non ha alcuna intenzione di chiudere l’annata con un’amara retrocessione.

Danilo Di Rienzo, a inizio stagione speravate di disputare una stagione diversa o avevate preventivato un cammino in salita? “In estate noi più esperti quando ci siamo incontrati con la società abbiamo condiviso la decisione di ripartire con un gruppo nuovo, composto da giocatori del territorio e altri che si affacciavano per la prima volta al calcio a 5, sapevamo che sarebbe stato un anno di transizione, speravamo però di raggiungere la salvezza diretta”.

Obiettivo sfumato, cos’è che vi ha costretto a restare nei bassifondi senza mai riuscire a venir fuori dalla zona bollente? “La prima parte di stagione non è andata benissimo perché si è raccolto troppo poco, nel girone di ritorno abbiamo cambiato marcia specie tra le mura amiche dove abbiamo fatto gli stessi punti dei Devils vincitori del campionato”.

Nonostante le difficoltà dall’alto della sua esperienza cosa salva della prima lunga parte di stagione? “Ci tengo ad elogiare il gruppo perché nonostante le difficoltà non ci siamo mai disuniti, abbiamo sempre remato tutti nella stessa direzione e voglio sottolineare la crescita di altri giocatori come Mattia Catalano, Vittorio Nonatelli, Marino Potalivo ed altri, credo che nei prossimi anni saranno loro i giocatori su cui fondare basi solide”.

Regular season solo un lontano ricordo, c’è da pensare ai playout, non ancora conoscete avversaria e data, come vi state preparando? “Si giocherà non prima di metà maggio, quasi sicuramente il nostro avversario da affrontare sarà il Minerva Chieti ma tutto si deciderà dopo il playout di Serie B dove c’è il Dem Pescara, contro i chietini vorrebbe dire affrontarli per la quinta volta in stagione, ce la siamo sempre giocata a viso aperto, l’attesa per la sfida decisiva è lunga, noi dobbiamo continuare ad allenarci al massimo, restare concentrati perché ci giochiamo un’intera stagione”.

Se dovesse scommettere su un tuo compagno di squadra chi potrebbe essere il vostro uomo in più nella sfida decisiva per la vostra salvezza? “Sarebbe scontato citare Peppino Di Risio viste le sue qualità e quello che ha fatto vedere da quando è arrivato, ma io punto tutto su Cleo Rossi per la costanza e l’impatto che ha avuto in tutto il campionato, entrando in poco tempo nei meccanismi di questo sport, adattandosi con impegno e sacrificio, ha la mentalità del leader”.

A San Salvo calcio e calcio a 5(juniores d’elite compresa) non vivono la loro annata migliore, quanto peserebbe per lo sport cittadino una doppia, se non tripla retrocessione?Le nostre stagioni non ancora si concludono, ecco perché voglio pensare positivo per tutti, sarebbe bello festeggiare tutti assieme una tripla salvezza, è stata un’annata per tutti con più luci che ombre ma abbiamo ancora delle speranze, purtroppo quando una stagione parte male ed i risultati non arrivano ti ritrovi in fondo alla classifica e sei costretto a disputare ogni gara come una finale con più pressioni addosso, con meno tranquillità  e con la costrizione di fare risultato in ogni gara, lo abbiamo vissuto sulla nostra pelle anche noi in questa stagione”.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it