Connect with us

Calcio

Alla Virtus Cupello incerottata il cuore non basta: vince l’Avezzano

Published

on

I rossoblù orfani di Pendenza, La Selva e Di Vincenzo hanno retto per quasi settanta minuti. Domenica arriva L’Aquila capolista

Le assenze hanno pesato. La Virtus Cupello ha tenuto botta per quasi settanta minuti, poi al “Dei Marsi” si è dovuta arrendere all’Avezzano vittorioso 1 a 0 grazie al gol di Spinola. Rabbia, tanta, tra i cupellesi, per un gol annullato al novantesimo a Samuele Maccioni, un punto sarebbe stato oro. Un mercoledì di campionato senza punti per i rossoblù costretti allo stop dopo due vittorie consecutive, la settima giornata d’Eccellenza ha sorriso ai marsicani, tra i favoriti per la vittoria finale del campionato.

La partita – Mister Panfilo Carlucci perde tre pezzi da novanta, non c’è neanche in panchina bomber Pendenza, il portiere Di Vincenzo sì ma solo per onor di firma e al suo fianco siede anche l’altro attaccante La Selva. In campo entrambi i fratelli Capitoli, Giuseppe tra i pali e Daniele in mediana con Tafili e Maccioni. Davanti attacco leggero con Zinni supportato da Colitto, sui lati Racciatti e Troiano. Non cambia il pacchetto difensivo guidato da capitan Giuliano affiancato da Felice e Conti. L’Avezzano ritrova Blanco al centro dell’attacco, assistito da Spinola ma gli elementi di spicco (nonostante l’assenza dello squalificato Battilana) ci sono in ogni reparto. A partire dall’ex Vastese Alberto Patania, tra i pali autentico lusso per la categoria, capitan Ferraro e Castro al centro della difesa, a centrocampo gli Agnonese Viscovich e Pejic. Come prevedibile, vista l’assenza della coppia offensiva i rossoblù nel primo tempo pensano più a difendersi dagli attacchi dei marsicani che partono forte e già al settimo con Spinola e Ferraro sfiorano il vantaggio. Ci prova anche Blanco ma Giuseppe Capitoli risponde presente. Ancora “El Rapaz” ma la sua conclusione di testa va a lato di nulla. I cupellesi provano a reagire ma i padroni di casa continuano a spingere e chiudono la prima frazione con un’altra occasione con Loizzo ma Felice sulla line di porta salva tutto.  

Nel secondo tempo Rullo appesantisce l’attacco con Giusti, i padroni di casa cercano con insistenza il gol ma la difesa rossoblù respinge tutti gli attacchi e risponde colpo su colpo. Battaglia vera, ci prova anche Tafili ma la sua punizione è da dimenticare. A metà ripresa però cede il muro rossoblù, Spinola trova la giocata giusta e trafigge Capitoli. Avanti di un gol i padroni di casa hanno rischiato poco o nulla, i cupellesi sono rimasti in partita fino alla fine, al novantesimo Maccioni aveva trovato anche il gol del pari ma tra le proteste dei cupellesi l’arbitro ha annullato per offside.

Vittoria e sorpasso in classifica dei marsicani ai danni proprio dei rossoblù che continuano a restare nei piani alti, 13 punti dopo 7 giornate sono comunque un ottimo bottino. Per fortuna domenica si tornerà subito in campo, sul sintetico cupellese arriverà L’Aquila di nuovo prima della classe (Il Delfino Flacco Porto oggi non ha giocato), la Virtus Cupello spera di ritrovare qualche pedina tra i tre assenti oggi, contro la corazzata i ragazzi di Carlucci andranno a caccia dell’impresa.

AVEZZANO – VIRTUS CUPELLO: 1 – 0

Reti: 21’st Spinola

AVEZZANO: Patania, Besana M. (4’st Giusti), Puglielli, Viscovich, Ferraro (18’st Scipioni), Castro, Loizzo (45’st Di Gianfelice), Pejic, Blanco (40’st Vincenzi), Spinola (35’st Cancelli), Braghini. A disposizione: Besana D., Ballerini, Torretta, Selle. All.: Rullo

V. CUPELLO: Capitoli G., Racciatti (44’st Budano), Conti, Maccioni, Giuliano (40’st Berardi), Felice, Troiano, Tafili, Zinni (17’st Rossi), Colitto (10’st La Selva), Capitoli D. (32’st Caniglia) . A disposizione: Di Vincenzo, Donatelli. All.: Carlucci

Arbitro: Davide Sciubba di Pescara (Aspite di Chieti e Colonna di Vasto)

Ammoniti: Zinni (VC), Capitoli (VC), La Selva (VC), Ferraro (A), Castro (A), Giusti (A)

Redazione Vasport – redazione@vasport.it