Connect with us

Calcio

All’Aragona triangolare al Pescara. Per la Vastese doppia sconfitta

Published

on

Biancorossi ko nel recupero contro il Pineto. All’Aragona gli ex biancorossi Ruscitti, Bruno e Pippi

Un’altra serata all’Aragona. Dopo lo splendido pari di ieri contro il Benevento oggi la Vastese ha chiuso con due sconfitte senza riuscire a trovare la via del gol. Mister Amelia cercava conferme, contro i pinetesi in parte le ha trovate ma il gol nel recupero subito ha mandato il tecnico romano su tutte le furie. Il triangolare è andato, come prevedibile alla vigilia, al Pescara vittorioso 3 a 0 contro la Vastese nel secondo match della serata e —-. Per la Vastese non è ancora finito il tempo delle amichevoli, venerdì alle 16:30  sfida alla Virtus Cupello sul sintetico cupellese.

VASTESE – PINETO (La partita) – Prove di campionato tra Vastese e Pineto, una di fronte all’altra nel primo match del triangolare, in campo non mancano gli ex. Il più recente in casa biancorossa è capitan Esposito negli ultimi anni a Pineto, tra i biancazzurri c’è Renan Pippi centravanti brasiliano visto all’Aragona nel 2004/2005. Amelia conferma il 352 mischiando ancora le carte: c’è Bardini in porta, davanti a lui Cacciotti guida il pacchetto arretrato completato da Iarocci e Cardinale. Sulla corsia mancina prima da titolare per Pompei, sull’altra fascia c’è Perocchi, nel cuore del gioco Esposito e Bardini con Ansini più avanzato a dare un aiuto a Dos Santos e Mastromattei. L’ex Pippi guida il fronte offensivo nel 4231 scelto dal tecnico Epifani, a supportare il bomber brasiliano c’è alle spalle Alessandro con Sarritzu e Massa sui lati. Bloccati nel cuore del gioco l’esperto Amadio e Pierpaoli. Il quartetto difensivo è formato dai terzini Perini e Marini con al centro Pepe e Orlando.

Due squadre in palla, nessuna delle due ci sta a perdere, di occasioni ce ne sono poche ma da una parte e dall’altra un paio sono clamorose. La prima con protagonista Bardini decisivo a zero metri con un miracolo ai danni di Pepe e sulle altre ribattute i biancorossi si sono salvati. Poi tocca ai vastesi, sulla sinistra c’è un Pompei tarantolato, cross che attraversa l’area, da ottima posizione però Perocchi spara alto. Altra occasione del match di marca pinetese vede Pippi calciare a botta sicura ma Bardini compie un altro miracolo blindando la porta. Nell’ultimissima azione il Pineto passa all’incasso, questa volta Pippi non perdona e di testa fredda Bardini.

VASTESE – PINETO: 0 – 1 (45’ Pippi)

VASTESE: Bardini L., Perocchi, Pompei, Iarocci, Cacciotti, Cardinale (35’ Minutolo), Esposito, Bardini F., Dos Santos, Ansini (35’ Cavuoti), Mastromattei. A disposizione: Gabriele. All.: Amelia Marco

PINETO: Amadio R., Amadio S., Pepe, Sarritzu, Pippi, Alessandro, Marini, Orlando, Perini, Massa, Pierpaoli. A disposizione: Shiba, Di Giovacchino, Della Quercia, Bianciardi, Ghanam, Nazari, Ciarcelluti, Camplone, Marianeschi. All.: Epifani Massimo

VASTESE – PESCARA (La partita) – Un Amelia arrabbiato (eufemismo) con i suoi per la sconfitta patita in extrmis contro il Pineto conferma Bardini tra i pali e Cacciotti al centro della difesa. Nel 352 completano il terzetto difensivo Giorgi e Pollace. Sulle corsie laterali Zinni (visto a Pescara nelle giovanili) e Montaperto, chiavi del gioco a Fanelli con capitan Stivaletta e Ravanelli ai fianchi. In avanti tocca ad Alonzi e Palma. Il Pescara arriva all’Aragona con l’ex Pro Vasto (2004/2005) Alessandro Bruno con la fascia di capitano al braccio. Tanti giovni ma l’esperienza non manca pensando a Galano, Busellato e Scognamiglio. Al pronti via dopo dodici secondi i pescaresi conquistano il calcio di rigore, Bardini intuisce la traiettoria ma l’esecuzione di Galano è perfetta. Poco dopo il quarto d’ora il giovane Borrelli in dubbia posizione di offside batte l’incolpevole Bardini. Nel finale Borrelli trova la strada giusta per la doppietta che vale il definitivo 3 a 0 a favore dei pescaresi.

VASTESE – PESCARA: 3 – 0 (1’ Galano su rigore, 16’ e 42’ Borrelli)

VASTESE: Bardini L., Pollace, Giorgi, Fanelli (Loggello), Cacciotti, Montaperto (Colitto), Zinni (Marianelli), Palma, Ravanelli, Alonzi. A disposizione: Gabriele. All.: Amelia Marco

PESCARA: Kastrati, Vitturini, Bettella, Scognamiglio, Zappa, Bruno, Busellato, Ventola, Galano, Brunori, Borrelli. A disposizione: Sorrentino, Campagnaro, Ciofani, Marafini, Niaye, Cisco, Maniero, Di Grazia, Camilleri. All.: Zauri Luciano

PESCARA – PINETO (La partita) – Ritmi bassi e pescaresi sul velluto anche nel terzo e ultimo match della serata. Girandola di cambi anche per Zauri che ha trovato i gol vittoria con Di Grazia e Cisco entrambi fuoriusciti dalla panchina e decisivi per il 2 a 0 finale.

PESCARA – PINETO: (14’ Di Grazia, 32′ Cisco)

PESCARA: Kastrati, Vitturini, Ciofani, Campagnaro, Di Grazia, Zappa, Bruno, Ventola, Galano, Brunori, Ndiaye. A disposizione: Sorrentino, Marafini, Cisco, Maniero, Camilleri. All.: Zauri Luciano

PINETO: Shiba, Pepe, Sarritzu, Pippi, Alessandro, Marini, Orlando, Perini, Bianciardi, Ciarcelluti, Marianeschi. All.: Epifani Massimo

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it