Connect with us

Calcio

Amelia: “Concentrazione e attenzione per battere il Notaresco. Roma e Milan? Come la Vastese…”

Published

on

Il tecnico biancorosso oltre a Bardini, non avrà a disposizione l’infortunato Palumbo. Chiede massima attenzione per limitare il suo amico Sansovini

All’Aragona arriva la capolista e la Vastese affila le armi. Un derby da vincere dopo il punto raccolto tra Vastogirardi e Avezzano, sulla stessa lunghezza d’onde viaggia mister Marco Amelia: “Nella testa mia e dei ragazzi – le parole pronunciate durante la conferenza stampa del sabato – c’è voglia di dimostrare che ci siamo, arriverà un Notaresco che merita la classifica che ha per gli ottimi risultati ma noi ci faremo trovare pronti”.

Nelle ultime due domeniche i biancorossi sono inciampati in due false partenze: “Contro i molisani non siamo riusciti a rientrare in carreggiata ma ad Avezzano potevamo anche vincerla vista la mole di occasioni create. Fisicamente stiamo benissimo, reagiamo sempre e ci rimbocchiamo le maniche quando andiamo sotto, questo è un bel segnale”. Oltre allo squalificato Lorenzo Bardini non ci sarà Cosimo Palumbo infortunatosi domenica in terra marsicana: “Non ci voleva il suo stop, un giocatore carismatico che fa la differenza in campo e nello spogliatoio, dispiacere perché oltre a fare bene stava anche ritrovando la forma migliore”. Sui tempi di recupero l’allenatore romano è cauto: “Non faccio previsioni, non voglio sbilanciarmi, valutiamo di settimana in settimana”. Anche senza due titolarissimi Amelia punta forte sul suo gruppo: “Compatto e lo dimostra ogni giorno, c’è lo spirito giusto, fuori se ne dicono tante ma la verità è che si trovano tutti bene per questo chiedo a tutti di avere fiducia in questo gruppo”.

Un derby da vincere, in che modo? “Testa, concentrazione e attenzione per poi far uscire alla lunga le nostre potenzialità. Alcuni singoli devono far vedere che possono fare la differenza, hanno tutto per riuscirci”. 10 punti dal primo posto ma al momento in casa biancorossa la classifica interessa poco: “La vedremo quando si aprirà il mercato dicembrino, da qui fino a quel momento noi in campo dovremo raccogliere il massimo. Il progetto si costruisce giorno dopo giorno, in una piazza come questa è normale parlare di pressioni ma io ripeto ancora una volta di avere piena fiducia in questo gruppo, ho già visto che molti tifosi nelle ultime settimane ci sono stati vicini, i ragazzi in campo ad Avezzano lo hanno percepito e avevano un altro spirito”.

Sfida tra bomber, Dos Santos da una parte e il ‘Sindaco’ Sansovini dall’altra: “Con Marco ci conosciamo da piccoli, un’amicizia che dura da tantissimo tempo. Sa ancora fare la differenza in campo, si è calato alla grande in questa categoria, dovremo stare attenti ma ho ragazzi intelligenti, sappiamo che strada percorrere per limitarlo”. Domenica in Serie A ci sarà la sfida tra Roma e Milan, due club che conosce molto bene e al momento accomunati da delle difficoltà: “In questi giorni ho seguito poco, sono molto concentrato su come migliorare la mia Vastese e studiare il Notaresco. Sarà una sfida particolare tra due squadre che non passano un periodo positivo, le difficoltà si superano con una stabilità di club e anche a livello di ambiente, un po’ come qui a Vasto, per tornare grandi servono poche chiacchiere e tanto lavoro”.

Pubblicato da Vasport.it su Sabato 26 ottobre 2019

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it