Connect with us

Calcio

Anticipo per ritrovare la vittoria: Vastese, all’Aragona devi battere il Montegiorgio di Lupoli

Published

on

Sabato di campionato contro i marchigiani mai vittoriosi in trasferta. Biancorossi con i nuovi ma senza Valerio

Andrea Valerio out per squalifica

Riecco la Vastese all’Aragona. Come a novembre, così a dicembre, servono assolutamente i tre punti. Quasi un mese fa non andò benissimo contro l’Olympia Agnonese e ancora peggio nel match successivo, nonostante le occasioni sprecate non sono arrivate sconfitte ma due punti.

Domani però, sabato 19 dicembre, nell’anticipo (fischio d’inizio ore 14:30, match a porte chiuse) dell’8° giornata del girone F di Serie D i biancorossi, 10° a quota 8, dovranno mantenere l’imbattibilità (5 punti nelle ultime 3 giornate) ma contro il Montegiorgio avranno un solo risultato a favore: la vittoria, ad altro non si deve pensare. La banda di patron Bolami tornerà in campo venti giorni dopo la trasferta di Aprilia ma a distanza di tre settimane le novità non mancano. Soprattutto in entrata dove mister Silva potrà subito avere a disposizione gli ultimi tre arrivati: Martinez per l’attacco, Meola in mediana, Lenoci in difesa e Rossi per il pacchetto under.

Il 2001 Bernardi ancora titolare

L’impressione è che nessuno dei quattro partirà dal primo minuto ma a partita in corsa saranno risorse importanti. Il tecnico ascolano d’adozione sicuramente non avrà a disposizione sulla corsia destra Valerio fermato per un turno dal giudice sportivo dopo il rosso ricevuto in terra laziale.

Per la sua sostituzione verrà dirottato su quel lato il 2002 mancino Solimeno con uno tra Diallo e Gentile sulla sinistra. L’impressione è che sarà ancora 3412 con l’impianto titolare pronto a ritrovare dal primo minuto tra i pali Di Rienzo e nei tre di difesa Altobelli, assenze pesantissime negli ultimi due match. Il pacchetto arretrato sarà completato da capitan Di Filippo e Cardinale. Davanti dovrebbe essere ancora Calabrese a galleggiare alle spalle di Martiniello e baby Bernardi pronto a graffiare sotto porta anche all’Aragona. Abbondanza a centrocampo nonostante il dubbio legato alla presenza di Kenneth Obodo, il trentacinquenne nigeriano sta facendo di tutto per recuperare ma non verranno presi rischi. Se non partirà lui dal primo minuto di fianco a De Angelis uno tra Di Prisco e Logoluso con il primo favorito. Altrimenti entrambi dentro dall’inizio qualora Silva decidesse di tornare al 352 classico lasciando in panchina uno dei tre attaccanti.

L’ex Arsenal Arturo Lupoli

A Vasto arriverà un Montegiorgio appaiato in classifica ai biancorossi ma con un andamento differente visto che i punti li ha raccolti tutti tra le mura amiche. Due vittorie e altrettanti pareggi in terra marchigiana, in trasferta zero punti con l’ultima vittoria datata 1° marzo (parliamo della passata stagione). Due punti nelle ultime quattro giornate per il gruppo allenato dal tecnico Mengo che nel parco attaccanti può contare sull’esperienza di Arturo Lupoli. Trentatreenne lombardo cresciuto nelle giovanili dell’Arsenal e una volta tornato in Italia protagonista tra B (150 presenze tra Ascoli, Grosseto, Varese, Frosinone e Pisa) e C (130 con Pisa, Catania, Sud Tirol, Fermana e Virtus Verona). Da tenere costantemente d’occhio, lui insieme ai vari Cuccù, Albanesi, Ficola e Cichella senza dimenticare l’ultimo arrivato, l’attaccante classe 2002 Mandolesi. Domani pomeriggio ultima di un particolare 2020 all’Aragona per la Vastese, è già stato detto tutto, un terzo pareggio consecutivo servirebbe a poco o nulla, conterà solo vincere.

Questo il probabile undici scelto da mister Silva: Di Rienzo, Altobelli Di Filippo Cardinale, Solimeno Di Prisco De Angelis Diallo (Gentile), Calabrese, Martiniello Bernardi.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it