Connect with us

Calcio

Arriva il Montesilvano: Casalbordino, è uno scontro salvezza da vincere

Published

on

Tra i giallorossi out La Selva e Zinni. Dall’altra parte c’è l’allenatore/giocatore Antignani e tanti under di grande prospettiva

Nazari squalificato

Tra calciomercato e rettangolo verde, giorni intensi ma domani conterà solo vincere. In classifica differenza di nove punti ma più che alla forbice che li divide dai prossimi avversari, il Casalbordino punta a rosicchiare più punti possibili per avvicinarsi alla salvezza diretta oggi lontana otto lunghezze.

Non poche, ecco perché domani (fischio d’inizio ore 14:30), la sfida contro il Montesilvano, valevole per la 15° giornata d’Eccellenza, sarà una di quelle da non sbagliare e anche il pari servirebbe a poco. Dopo due sconfitte consecutive (4 punti nelle ultime 8 giornate) il duo Benedetti-Iaboni punta a ritrovare punti e fiducia presentando l’ultimo arrivato Moschini ma dovendo rinunciare sicuramente a La Selva ed Erragh senza dimenticare Erragh e Gagliano non al top della forma.

Non solo, in difesa mancherà un pezzo da novanta vista la squalifica che ha colpito Nazari fuori per un turno. Davanti al portiere Tano sicuri Giuliano e Seck, resta da capire a chi toccherà completare il reparto, uno tra Fusaro e Di Pasquale. A centrocampo maglie certe per Della Penna e Falcone, Trisi potrebbe avere un’altra chance dall’inizio qualora non dovessero recuperare Gagliano ed Erragh mentre sui lati spazio a De Santis e l’ultimo arrivato Moschini. Davanti tandem leggero formato da Mangiacasale e Fanelli.

Iaboni e Benedetti

11° posto con 18 punti, il Montesilvano dei giovani (spesso e volentieri con almeno sei under dal primo minuto) viaggia tre punti sopra la zona bollente avendo conquistato una sola vittoria nelle ultime cinque giornate. Va detto perché che il calendario dei verdeoro è stato durissimo come confermato dai match disputati contro Sambuceto, Alba Adriatica, Avezzano e Giulianova. Nei giorni scorsi c’è stato il felice ritorno, dal Silvi, del centrocampista Luca Marrone ma le pessime notizie arrivano dal giudice sportivo che ha fermato per un turno entrambi i Maloku, Besim e Leonardo. L’esperienza non manca, in avanti c’è l’allenatore/giocatore classe 1982 Davide Antignani supportato da Bassi, Maiorani è una certezza per la categoria ma il pacchetto under presenta prospetti interessantissimi come Cavallucci, Barbarossa e Ubertini. In palio tre punti pesanti come macigni, gli ospiti vorranno tornare a casa con qualche punto ma il Casalbordino sa benissimo che quella di domani sarà un’occasione da non sbagliare altrimenti la strada per la salvezza si complicherà ulteriormente.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Facebook

News più lette settimanali