Connect with us

Calcio

Attili: “Giorni tosti in ritiro. Alla Vastese non si può dire di no, la maglia sarà sempre sudata”

Published

on

Il classe ’95 romano, al momento, è uno dei due volti nuovi del pacchetto senior biancorosso. Tra centrocampo e attacco sarà un jolly prezioso

La Vastese deve ancora completare il proprio organico. Se nelle passate estati si ripartiva da zero tra staff tecnico e parco giocatori in questa stagione le conferme sono state tante e al momento, i volti nuovi, soprattutto sul fronte senior sono appena due.

Entrambi romani, oggi vi facciamo conoscere più da vicino Vittorio Attili, classe 1995 tra i più esperti nel gruppo dopo i difensori Di Filippo e Altobelli. Ventisei anni e tantissima esperienza in Serie D (oltre 200 presenze) avendo sempre affrontato il girone G con squadre laziali e nelle ultime due stagioni in Sardegna con il Lanusei. Sin da ragazzino seconda punta rapida e di qualità, ruolo mantenuto anche nel calcio dei grandi fino a due stagioni fa quando c’è stata la svolta tattica.

La sua grande intelligenza tattica mista ad esperienza e visione di gioco lo hanno fatto arretrare di qualche metro. Nel cuore del gioco, da mezzala, ruolo che lo ha esaltato ancor di più visto che nell’ultima stagione ha firmato la bellezza di 10 gol e svariati assist. Come da lui confermato in questi primi giorni di ritiro a Colledimezzo si è già integrato alla perfezione nel gruppo biancorosso, anche i prossimi saranno allenamenti tosti e intensi ma appena si tornerà all’Aragona si capirà subito che Vittorio Attili sarà un perno nello scacchiere di mister D’Adderio.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook