Connect with us

Calcio

Bardini: “A questa Vastese serviva solo tempo. Salutiamo il 2019 con altri tre punti”

Published

on

Il numero uno biancorosso negli ultimi giorni limitato da un fastidio alla spalla destra, e in vista di Montegiorgio mette nel mirino l’ultima vittoria dell’anno

Pur avendo ventitré anni Lorenzo Bardini è uno dei leader della Vastese. Nell’ultimo periodo la fascia di capitano al braccio l’ha portata quasi sempre Francesco Esposito, il vero padrone è lui ma, come successo per l’ex capitano Cristian Stivaletta e bomber Dos Santos, anche il giovane portiere livornese ha avuto l’onore e l’onere di indossarla.

A conferma del peso che ricopre all’interno del gruppo biancorosso, dentro e fuori dal campo, mister Marco Amelia che di portieri se ne intende lo ha sempre esaltato e in campo quel paio di sbavature sono state letteralmente spazzate via da interventi prodigiosi in tante occasioni. Domenica nulla ha potuto sul gol subito dai biancorossi a un minuto dal novantesimo, l’impressione è che sarebbe stata una traiettoria imparabile anche per lui uscito una quarantina di minuti prima.

Serviva maggiore qualità nel cuore del gioco, per buttare nella mischia Pizzutelli bisognava fare i conti con la regola dell’under e tra i pali con Lorenzo Bardini limitato da un fastidio alla spalla destra è stato meno complicato rinunciare a lui consegnando la quinta presenza stagionale a Di Rienzo. Ieri alla ripresa degli allenamenti non si è allenato in campo ma è rimasto ai box per farsi curare dal massaggiatore Monopoli, la sua presenza a Montegiorgio al momento non appare in dubbio, per prestazioni e personalità sarà difficile rinunciare a uno come Lorenzo Bardini.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it