Connect with us

Basket

Basket in attesa ma Petrucci: “Alcune realtà patetiche, stiamo studiando per non dare vantaggi a nessuno”

Published

on

Il numero uno della Fip indirettamente ha risposto a quelle tante società che in Italia hanno già annunciato la chiusura della stagione sportiva

Tutti gli sport sono fermi. Oggi è difficile capire in quale direzione muoversi, il Coronavirus continua ancora a bloccare l’Italia (e non solo) in ogni settore.

Soprattutto nelle categorie meno nobili si ragione sulla convenienza di riprendere dopo il lungo stop. A chi conviene e perché? Se chi vorrà ripartire sa già come farlo? Al momento non è possibile dare risposte certe in queste ore ma nel basket, ormai da giorni, molte società, Vasto Basket e Unibasket Lanciano, hanno deciso di annunciare, a malincuore, la fine della stagione in largo anticipo, senza attendere le decisioni ufficiali della Fip. Su questa mossa nei giorni scorsi è intervenuto, sulle pagine de Il Resto del Carlino, Gianni Petrucci, Presidente della Fip: “Devo dire che in modo un po’ patetico alcune realtà che si trovano in posizione di sofferenza o dal punto di vista della classifica o da quello economico che mandano messaggi di sospensione immediata pensando che poi si riparta con il criterio del volersi bene o di una certa clemenza. Al contrario stiamo studiando dei sistemi per cui nessuno avrà un vantaggio da questa situazione, purtroppo imprevedibile dovuta a questa pandemia.”

Parole non leggere, in primis c’è da battere il Coronavirus, un problema che coinvolge tutti, gli italiani devono restare a casa, poi il basket, come gli altri sport lavorerà per tornare alla normalità.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it