Connect with us

Calcio

Benedetti: “Vasto Marina, meritavamo più punti ma ci salviamo. Futuro? Gioco ancora, poi vorrei fare il ds”

Published

on

L’esperto centrale difensivo vastese, alla nona stagione con i biancazzurri, in stagione ha avuto al suo fianco ben cinque compagni di reparto differenti

Dopo una stagione (durata poco più di due mesi in Promozione con l’Atessa) Vincenzo Benedetti, la scorsa estate, ha deciso di far ritorno alla Bacigalupo Vasto Marina.

Indossando di fatto la maglia biancazzurra, tra saluti e ritorni, per la nona stagione, non consecutiva, ma ben poco importa. L’esperto difensore classe 1990 è uno dei leader dei vastesi con i quali, da capitano, centrò la promozione in Eccellenza nella stagione 2018/2019.

In stagione si è dovuto fermare per un infortunio ma in campo risponde sempre presente e a 31 anni si è dovuto anche adattare ai tanti cambiamenti che ha trovato al suo fianco. Al centro della difesa lui è rimasto l’inamovibile ma ha duettato prima con Triglione (ora andato al San Salvo), poi con capitan Galiè (tornato a centrocampo), passando per Lovergine (fermato da un grave infortunio alla rotula), D’Adamo (uscito dai radar per infortunio) ed infine con uno degli ultimi arrivati Iarocci.

Non finisce qui perché, quando riprenderà il campionato, i vastesi potranno contare anche sull’esperienza di Danilo Fusaro, utilizzabile da terzino e centrale di difesa, pronto anche lui a far coppia con Benedetti quando servirà.

Tra i più esperti del gruppo, nel corso della chiacchierata ha ammesso che in classifica per le prestazioni offerte avrebbero meritato qualche punto in più e pensando al futuro, a sentirlo, vorrà provare a percorrere la strada da direttore sportivo ma ora vuole ancora divertirsi al centro della difesa.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook

News più lette settimanali