Connect with us

Atletica

Brillano i giovani talenti dell’atletica abruzzese

Published

on

Risultati di rilievo ai Campionati Italiani Allievi

Tante soddisfazioni per l’atletica abruzzese ai Campionati Italiani Allievi (Under 18) di scena a Rieti.

Conquistate quattro medaglie: due ori e due argenti, e sono stati due i piazzamenti da finale, cioè entro i primi otto posti.

La copertina spetta a Luigi Case (Aterno Pescara), che nella gara di salto in lungo si è superato con una prestazione clamorosa. Ha vinto con la misura di 7,26 metri (vento + 1,1 m/s), personale migliorato di ben 21 centimetri, che è anche record regionale di categoria, che abbatte il 7,18 del teramano Salvatore Angelozzi del 2017. L’atleta pescarese non partiva con i favori del pronostico e, addirittura, in qualificazione aveva rischiato di rimanere fuori per due nulli inziali, complice una settimana difficile per problemi al piede di stacco. Nella finale del giorno dopo, che coincideva con il suo compleanno, ha saputo trovare l’ispirazione agonistica giusta per piazzare la misura vincente al quarto turno di salti in una gara molto combattuta: i primi quattro oltre i 7 metri, con il secondo classificato, Leonardo Pini (Cremona Sportiva Atletica) a 7,23.

L’altro oro a sorpresa arriva dal disco maschile (Kg 1,5), con l’avezzanese Niccolò Martini (Atletica Gran Sasso) che ha saputo sfruttare l’ottima condizione per incrementare il proprio personale di quasi 7 metri e portarlo a 50,08 metri.

Nel salto triplo Ilaria Monaco (Aterno Pescara) si è classificata seconda con 12,00 metri, e primato personale migliorato di 33 centimetri. Una sequenza di salti ottima, cinque dei quali oltre il precedente personale. Gara vinta da Francesca Orsatti (CUS Parma) con 12,44. Al pari degli altri tre risultati, un’altra clamorosa sorpresa è stato il secondo posto di Andrea Franchi (Unione Atletica Abruzzo) nel getto del peso (Kg 5) con la misura di 16,38 metri. Un progresso personale di 1 metro e 23 centimetri per l’atleta avezzanese, superato solo dall’inarrivabile Emmanuel Musumary (Cento Torri Pavia) con 17,61 metri.

Sugli 800 Elena Trivellone (Tethys Chieti) si è piazzata quarta con 2’13”91, dopo aver provato a inserirsi per la vittoria, conquistata invece da Flavia Bianchi (Roma Acquacetosa) con 2’11”71. Molto positivo il sesto posto di Valeria Buongiovanni (Unione Atletica Abruzzo) sui 400 ostacoli con 1’06”52, ma con primato personale di 1’06”04 in qualificazione. Grosso miglioramento anche per Francesco Larcinese (Atletica L’Aquila), rimasto fuori dalla finale degli 800, 14° tempo in qualificazione, ma con il crono di 1’57”51 e un progresso di 2 secondi rispetto al proprio personale.

Si segnalano, inoltre, il decimo posto nel salto in lungo di Kathelyn Marziale (Unione Atletica Abruzzo) con 5,16 (5,31 in qualificazione vento + 1,6 m/s), il 12° di Bianca Cutarella (Atletica Gran Sasso) nell’alto con 1,54, in qualificazione 1,57.   

Altri risultati. Allievi. Decathlon: 17° Daniele Silvestri (Serafini Sulmona) 4.996. Giavellotto (grammi 700): 26° Filippo Odoardi (Runners Chieti) 47,81. Martello (Kg 5): 14° Niccolò Martini (Atletica Gran Sasso) 50,53, 17° Mattia D’Antonio (Atletica Gran Sasso) 48,51, 21° Mirco De Paolis (Unione Atletica Abruzzo) 45,99. 4 x 100: 9^ Unione Atletica Abruzzo (Scannella, Ghianni M., Pinesich, Piangerelli) 45”11.

Allieve. Martello (Kg 3): 27^ Martina Nardis (Atletica L’Aquila) 38,61. Giavellotto (grammi 500): 16^ Sara Scuderi (Serafini Sulmona) 34,06. 400 ostacoli: 20^ Ludovica Mambella (Aterno Pescara) 1’08”26.  200: 18^ Benedetta Mambella (Aterno Pescara) 25”96. 100 ostacoli: 31^ Sofia Camerano (Aterno Pescara) 15”83. 100: 33^ Ilaria Barnabei (Atletica Gran Sasso) 12”93.  

da Fidal Abruzzo

Redazione Vasport – redazione@vasport.it