Connect with us

Calcio

Candeloro – Vastese: trattativa vera, tra oggi e sabato nuovi incontri?

Published

on

L’imprenditore casolano pronto ad affiancare la dirigenza biancorossa. Il suo eventuale ingresso sarebbe un vero e proprio colpaccio per la piazza vastese

L’imprenditore casolano Gilberto Candeloro

Un ingegnere al timone della Vastese? Ipotesi concreta e tutt’altro che lontana se l’identikit di cui si parla è quello di Gilberto Candeloro, imprenditore casolano ma ormai da anni trapiantato a Lanciano dove negli anni scorsi è stato sponsor forte dell’allora Virtus arrivando a un passo dall’acquisizione del titolo quando dopo la retrocessione dalla B era pronto a farla ripartire con un progetto ambizioso dalla D. Non se ne fece più nulla sul fronte lancianese e l’estate scorsa fu protagonista dello switch abbandonando il progetto rossonero per abbracciare quello del Francavilla con Fabio De Vincentiis a percorrere il viaggio inverso con il Lanciano 1920 ripartito dalla Prima Categoria.

Candeloro, attuale presidente dell’Its Meccanica di Lanciano, in Abruzzo(e non solo) non ha bisogno di alcuna presentazione, figura di altissima levatura impegnata nella sua vasta attività imprenditoriale in più settori, sei forse sette. Qualche mese fa a Francavilla si è affacciato al mondo del calcio non più come sponsor dietro le quinte ma in prima persona mettendoci la faccia e investendo una somma importante per consentire ai giallorossi la disputa di una stagione importante con l’obiettivo dichiarato della C come primo passo. La partenza in ritardo non li ha aiutati, la rosa è spessore ma al momento sono a rincorrere un posto playoff distanti tre punti.

Candeloro: attuale presidente del Francavilla

Non si è mai nascosto anche attraverso alcune dichiarazioni piccate evidenziando attriti con l’amministrazione comunale di Francavilla ma il suo impegno per la società giallorossa non è mai venuto meno in questi mesi ma nell’ultimo periodo qualcosa è cambiato. Al momento non c’è alcuna ipotesi riguardo un suo addio da Francavilla ma Candeloro starebbe pensando a un progetto ad ampio raggio, a fine gennaio era spuntata l’eventualità di un suo ingresso nel Teramo Calcio ma a domanda senza smentire il diretto interessato ha risposto: “cerco figure disposte a condividere il mio stesso progetto”. I colori sono rimasti gli stessi ma da Francavilla l’imprenditore casolano ha guardato anche verso Sud avviando i discorsi con la Vastese Calcio. In un martedì di fine gennaio Candeloro, insieme a un suo stretto collaboratore, si sarebbe incontrato negli uffici dello Stadio Aragona con il presidente Franco Bolami, il copresidente Pietro Scafetta e il direttore sportivo Francesco Micciola, una chiacchierata per conoscersi e iniziare a capire i punti di incontro per un’eventuale progetto in simbiosi.

I discorsi sono poi proseguiti andandosi via via rafforzandosi con il passare dei giorni, l’ingegnere casolano grande amico di Giulini, presidente del Cagliari, guarda come modelli calcistici quelli di Atalanta e Udinese, entrambi virtuosi con un importante occhio di riguardo verso la crescita e lo sviluppo dei settori giovanili. Al momento sono alte le possibilità di un ingresso nella Vastese, restano da capire percentuali ed eventuale ruolo da ricoprire ma l’ipotesi Candeloro a Vasto al momento non è affatto una fake news. Non ancora si conoscono i discorsi intavolati nell’ultimo mese tra le parti ma il progetto potrebbe abbracciare sia Francavilla che Vastese. In queste ultime ore l’attuale numero uno giallorosso dovrebbe nuovamente incontrare la dirigenza biancorossa, forse già nella giornata di oggi per intensificare le prove di intesa. La volontà c’è da entrambe le parti, in estate a Lanciano speravano di finire nelle mani di Candeloro, l’ufficialità era a un passo ma poi saltò tutto ecco perché non è ancora il momento giusto per parlare di certezza assoluta. I discorsi sono sicuramente a buon punto e se dovesse esserci quella famosa “condivisione del progetto”, frase più volte pronunciata da Gilberto Candeloro allora sì che Vasto e la Vastese potrebbero iniziare a sognare ad occhi aperti.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it