Connect with us

Calcio

Casalbordino felice con De Vizia: espugnato Cupello

Published

on

L’esterno campano regala il primo successo nell’andata di Coppa Italia. Espulsi Rossetti e Giuliano

La prima gioia della stagione è del Casalbordino. Ci ha pensato Felice De Vizia a firmare il gol decisivo per battere a domicilio la Virtus Cupello e regalarsi l’andata del Primo turno di Coppa Italia. In una domenica caldissima i casalesi hanno centrato un successo importante in chiave qualificazione grazie alla rete dell’esterno campano nel primo minuto del secondo tempo. Un gol e due cartellini rossi, il primo a Rossetti, poi al novantesimo fuori anche capitan Giuliano.

La partita – Un 13 settembre che sa d’agosto, sul sintetico cupellese il caldo è protagonista. Prima del fischio d’inizio le novità dettate dal Covid, il fischietto vastese Di Monteodorisio catechizza le due squadre durante l’appello svoltosi all’esterno e non negli spogliatoi. In campo entra prima la terna arbitrale, poi la Virtus Cupello ed infine tocca al Casalbordino. Nessuna stretta di mano, nessun abbraccio, si parte dopo 196 giorni di digiuno da match ufficiali con i rossoblù di mister Carlucci costretti a rinunciare non solo agli acciaccati Pendenza e Maccioni (entrambi in panchina) ma anche ad Alessandro Zinni. Tutto fatto con il 2002 scernese ma le firme del Pescara (proprietario del cartellino) arriveranno mercoledì. 3511 iniziale con La Selva davanti supportato da Colitto, davanti al portiere Di Vincenzo guida il reparto capitan Giuliano affiancato da Berardi e Caniglia. A centrocampo spazio a Capitoli, Tafili e il 2003 Claudio, sui lati altri due under come Troiano e Racciatti.

Iaboni non rischia e si accomoda in tribuna ma non manca l’abbondanza per il tecnico Peppe Soria, inizialmente spazio al 4231. In porta l’ex di turno Tano, quartetto difensivo con gli esperti molisani Pifano e capitan Fusaro al centro, la scelta per i terzini ricade sugli under Romano e Donatelli con quest’ultimo sulla destra per la sua prima assoluta nel mondo dei “grandi”. In mezzo al campo oltre all’inesauribile Gagliano trova spazio Santarelli mentre davanti c’è un terzetto formato da Mangiacasale, De Viza e Letto chiamati a supportare Testi. Domina il caldo, in campo l’agonismo non manca ma se sulla sponda cupellese le occasioni latitano discorso diverso per i giallorossi. Pericolosi in un paio di occasioni, sempre con De Vizia, sulla prima ripartenza ci pensa Di Vincenzo a chiudere tutto con un grande intervento, poi l’esterno campano schiaccia di testa sul secondo palo con la sfera che termina a lato di nulla. I cupellesi sono troppo leggeri in attacco, il solo La Selva non basta, ci prova ma Fusaro e Pifano chiudono ogni spazio.

Dopo un primo tempo chiuso senza reti la ripresa si apre subito con l’affondo vincente del Casalbordino. Sulla destra il via lo da Mangiacasale, palla all’accorrente Letto, il suo tiro si trasforma per un cross per De Vizia ben appostato sul secondo palo, De Vincenzo ci prova ma questa volta non può nulla. Prima gioia in giallorosso per il ventottenne beneventano e festa per i casalesi.

KODAK Digital Still Camera

Meglio gli ospiti che spingono ancora e con Letto centrano la parte alta della traversa. Prova a rispondere il Cupello, sempre dal limite, tocca a Capitoli, poi a Claudio, prima para Tano, l’altra occasione è deviata in angolo. In campo c’è l’esordio in maglia giallorossa del vastese Nicola Della Penna, in campo spazio anche a tanti giovani tra i quali Gabriele Budano. Proprio il 2002 di Monteodirisio (ex Virtus Vasto e Vastese) sugli sviluppi di un angolo ha subito la palla del pareggio ma da due passi calcia debolmente. Prima però altro episodio, l’assistente richiama l’attenzione di Di Monteodorisio, per Rossetti entrato cinque minuti prima è rosso diretto. In superiorità numerica i padroni di casa spingono alla ricerca del pari, Colitto sul più bello viene fermato poco prima di calciare. Soria si copre e rinforza la difesa, fuori Letto e dentro Frangione. Nel finale animi accesi tra i capitani Giuliano e Fusaro, a rimetterci il rossoblù, altro rosso diretto. L’ultima azione è ancora per De Vizia, ha la palla per chiudere il discorso qualificazione ma il diagonale non è vincente, dopo otto minuti di recupero il finale è 0 a 1.

Primo round colorato di giallorosso, vittoria pesante in chiave qualificazione ma tutto si deciderà nel match di ritorno in programma a Scerni mercoledì 30 settembre. Ora testa al campionato, lì sarà altra storia per tutti, ancora in casa la Virtus Cupello che in attesa di rinforzi domenica riceverà lo Spoltore. Il Casalbordino dopo essere partito forte non vuole fermarsi, domenica esordio assoluto in Eccellenza nella tana del Lanciano, in attesa di novità dall’ambiente rossonero i casalesi cercheranno il primo colpo della stagione dopo quello di oggi pomeriggio. Vincere aiuta sempre a vincere.

VIRTUS CUPELLO – CASALBORDINO: 0 – 1

Reti: 1’st De Vizia

V. CUPELLO: Di Vincenzo, Racciatti (26’st Maccioni), Berardi (49’st Bellano), Claudio (26’st Budano), Giuliano, Caniglia, Colitto, Tafili, Capitoli D. (38’st Donatelli), La Selva (9’st Battista), Troiano. A disposizione: Capitoli G., Minicucci, Scopa, Pendenza. All.: Carlucci

CASALBORDINO: Tano, Donatelli (13’st Di Donato), Romano, Santarelli (9’st Della Penna), Pifano, Fusaro (20’ st Rossetti), Mangiacasale (23’st Ali Sreti), Gagliano, Testi, Letto (26’st Frangione), De Vizia. A disposizione: Celso, Ciancaglini, Di Filippo, Trisi. All.: Soria

Arbitro: Di Monteodorisio di Vasto (Colonna e Falcone di Vasto)

Ammoniti: Testi, Della Penna (C); Tafili, Racciatti, Colitto (VC); Espulsi: 25’st Rossetti (Casalbordino); 45’st Giuliano (VC)

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it