Connect with us

Calcio

Casalbordino: occhio al Miglianico

Published

on

La prima della classe vuole mantenere l’imbattibilità ma i padroni di casa sperano di rientrare nella corsa playoff

Tra centottanta minuti il Casalbordino potrebbe già festeggiare la vittoria del campionato. Opzione difficile ma da prendere in considerazione, meglio non pensarci e restare concentrati sulla prossima, temibilissima, trasferta.

I giallorossi, ancora imbattuti, con 13 punti di vantaggio sull’Ovidiana Sulmona stanno dominando il girone B di Promozione ma domani (fischio d’inizio ore 15) nella 10° di ritorno andranno a far visita al Miglianico ottavo in classifica e chiamato a prendere uno degli ultimi treni per i playoff con il quinto posto per loro oggi distante tre punti. Quella del “Fratelli Ciavatta” sarà una delle trasferte più difficili per capitan Di Pasquale e compagni anche perché contro il Miglianico tra un mese ci sarà l’incrocio decisivo nella semifinale di Coppa Italia. In vista di domani il tecnico Gianni Borrelli oltre ai lungodegenti Iaboni e Checchia dovrà ancora rinunciare a Letto, in via di recupero ma ancora a riposo dopo la botta subita nel riscaldamento contro il San Salvo. Tante le soluzioni che davanti potrà adottare l’allenatore molisano ma al centro dell’attacco la certezza si chiama Davide Fieroni, in gol nelle ultime due domeniche e finora autore di 18 reti, due in meno del capocannoniere del girone Aquino.

Potremmo parlare di Miglianico a intermittenza quello visto in questo primo mese e mezzo del 2020, capace di battere mercoledì in Coppa 3 a 0 il Silvi ma in campionato senza successi da cinque giornate. Gli ultimi due segni X preceduti da tre sconfitte di fila hanno frenato le ambizioni in chiave playoff. La truppa dell’allenatore vastese Giuseppe Naccarella nel nuovo anno sul sintetico di casa non ancora conquista la prima vittoria, l’ultima è datata 22 dicembre. Andamento che cozza con il valore di una rosa di livello con elementi in quasi tutti i reparti pensando ai vari Battista, Giandonato, Conversano, Musto, Di Donato, Morelli e Di Muzio. Guai però a sottovalutare il Miglianico, tutte le squadre da qui alla fine cercheranno di mettere fine alla folle corsa di un Casalbordino che però continua a restare concentratissimo sull’obiettivo: la vittoria, l’ennesima di una stagione pazzesca.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it