Connect with us

Calcio

Casalbordino rimontato e sconfitto: vince l’Alba Adriatica

Published

on

A Di Biccari non è bastato Spadafora. Domenica sul sintetico arriva la vicecapolista Avezzano

La reazione c’è stata ma non ha fatto rima con punti. Il Casalbordino inciampa in una domenica sfortunata e viene beffato dall’Alba Adriatica. Nella quinta giornata d’Eccellenza al “Luca Vallese” i giallorossi del nuovo corso Di Biccari si erano portati avanti con Spadafora ma i padroni di casa, pur senza impressionare, hanno prima pareggiato con Torre e all’ultimo assalto trovato il gol vittoria con Marini.

La partita – Di Biccari arrivato sulla panchina giallorossa al posto di Peppe Soria cambia subito modulo schierandosi con il 352. Assente lo squalificato D’Adamo, non al meglio Nazari e Fiore che partono dalla panchina. Tano tra i pali, capitan Fusaro guida il pacchetto arretrato con Fricano e il 2004 Di Pasquale alla prima da titolare. Sulle corsie laterali spingono Mangiacasale e Zinni, in mediana Gagliano, l’under Trisi e Della Penna mentre in avanti spazio a Salerno e Spadafora. Sulla sponda albense (6 gli under schierati dal primo minuto) il tecnico De Amicis davanti si affida a Torre insieme al 2001 termolese Ikramellah, a centrocampo c’è Censori e in difesa dirige capitan Fabrizi. Al nono minuto i casalesi sbloccano il match, Spadafora a centro area protegge la sfera, si gira e trafigge l’incolpevole estremo di casa. Il gol da ulteriore verve ai casalesi che hanno più di un’occasione (importanti quelle di Zinni e Salerno) per firmare il raddoppio che non arriva e al quarantesimo l’Alba Adriatica trova il gol del pareggio con il centravanti Torre che in contropiede, seppur da posizione defilata trova l’uno a uno. Tano dopo aver detto no a metà frazione all’attaccante di casa questa volta deve arrendersi.

Nel secondo tempo i giallorossi fanno di tutto per riportarsi in vantaggio e conquistare la vittoria, le occasioni fioccano, gli albensi reggono l’urto e al novantesimo trovano il gol vittoria. Marini, entrato dieci minuti prima, trova il guizzo giusto, batte di nuovo Tano e chiude il match sul definitivo 2 a 1.

Tommaso Di Biccari si aspettava un altro inizio nella sua nuova avventura, patron Santoro voleva sicuramente una partenza differente visti i proclami estivi che di certo non fanno rima con i 4 punti raccolti in 5 giornate. Dopo i tre match ravvicinati in otto giorni ci sarà tutta una settimana per preparare la prossima sfida, non sappiamo se il Casalbordino apporterà modifiche all’attuale rosa ma domenica arriverà l’Avezzano secondo in classifica e servirà dare una risposta importante dopo le ultime giornate senza sorrisi.

ALBA ADRIATICA – CASALBORDINO: 2 – 1

Reti: 9’pt Spadafora (C), 40’pt Torre (AA), 45’st Marini (AA)

ALBA ADRIATICA: Barduagni, Dolegowsky, Picone, Censori, Giovannone, Fabrizi, Branno (25’st Di Stefano), Pincelli, Torre (33’st Marini), Passamonti, Ikramellah (47’st Selmanaj). A disposizione: Verissimo, Caci, Neri, Giri, Roccetti, Iachini. All.: De Amicis

CASALBORDINO: Tano, Di Pasquale (22’st Tizzani), Fusaro, Fricano, Trisi, Gagliano, Mangiacasale (40’st Romano), Della Penna, Salerno, Spadafora (44’st Fiore), Zinni. A disposizione: Drame, De Santis, Nazari, Annunziata, Ciancaglini, Di Pietro. All.: Di Biccari

Arbitro: Davide Sciubba di Pescara (Carnevale e Alonzi di Avezzano)

Ammoniti: Fusaro (C), Della Penna (C), Dolegowsky (AA), Picone (AA), Marini (AA)

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook