Connect with us

Calcio

C’è anche l’Us San Salvo: “Restiamo a casa. Distanti ma uniti”

Published

on

I biancazzurri, come tutte le società calcistiche, stanno rispettando le direttive e continuano ad allenarsi a casa in attesa di capire se si tornerà in campo per questa stagione

Lievi miglioramenti ma occhio, non è questo il momento di mollare la presa. Ancora per diverse settimane bisognerà tenere duro, in che modo? Semplice, restando a casa.

L’emergenza Coronavirus da venti giorni ormai domina l’Italia, la sanità, tra infinite difficoltà, continua a reggere l’urto in modo splendido grazie al lavoro di medici ed infermieri, il resto degli italiani, a parte donazioni e altre iniziative, altro non deve fare che restare a casa.

Anche per i calciatori, a qualunque livello, la regola non cambia, campionati fermati da tempo e allenamenti in gruppo vietati. Ci si allena individualmente da casa, così vale per tutti, anche per quelli dell’Us San Salvo fermati quando erano in piena corsa per un posto nei playoff. Da capitan Izzi fino ad arrivare a bomber Molino, passando per Argirò, Vasiu, Savut e Giampiero Di Pietro. I biancazzurri hanno fatto sentire la loro voce invitando tutti a restare a casa in attesa di capire se e quando la stagione 2019/2020 riprenderà.

Redazione Vasport – redazione@vasport.it