Connect with us

Calcio

Clamoroso all’Aragona, l’Alfonsine fa il colpaccio

Published

on

13/04/2017 – Cade la Vastese e con ogni probabilità può dire addio all’obiettivo playoff. Dopo la sosta pasquale derby abruzzese in casa del San Nicolò

Sconfitta che pesa e con ogni probabilità addio all’obiettivo playoff. Favo ieri aveva parlato di ‘finale’ da vincere ma nella trentunesima giornata del girone F all’Aragona i tre punti sono andati ai romagnoli dell’Alfonsine capaci di capitalizzare l’occasione con Bamonte al settantacinquesimo. Un gol che ha gelato l’Aragona riportando la Vastese al settimo posto sempre ferma a 42 punti con due punti di ritardo dai playoff con tre giornate ancora da disputare. Una vera occasione buttata al vento, la vittoria avrebbe fatto rima con quinto posto.

La partita – Servono i tre punti per continuare a credere nell’obiettivo playoff, per questo il tecnico Favo si affida a un 4231 confermando per la quarta giornata consecutiva Marconato tra i pali. Nel quartetto difensivo si rivede dopo un mese Allocca di fianco a Campanella con De Cinque e Scutti a completare il reparto. ‘Bloccati’ in mediana Manzo e Tafili, nel terzetto a supporto del centravanti Prisco ritrova spazio Galizia dopo aver scontato le tre giornate di squalifica mentre sulle corsie laterali tocca a capitan Fiore e Mensah. In panchina l’acciaccato Felici, vanno in tribuna lo squalificato Cosenza e l’infortunato Romano. I romagnoli almeno nelle prime battute scelgono un modulo prudente schierandosi con una muraglia difensiva a cinque per provare a strappare qualche punto prezioso che consentirebbe loro di provare a migliorare la posizione di classifica nei playout di fine stagione. L’atteggiamento biancorosso già nelle prime battute è sicuramente più propositivo rispetto alle precedenti giornate, il messaggio di Favo sembra essere stato recepito e la prima vera palla gol arriva già dopo otto minuti. Il lungo lancio di Scutti a tagliare il campo per Fiore è perfetto complice un liscio di Magliozzi ma il dieci di casa a tu per tu con l’estremo Calderoni non trova l’attimo giusto per la zampata. Passano tredici minuti e sull’unica sortita offensiva ospite l’Alfonsine va vicinissima al vantaggio: cross di Magliozzi da due passi Tosi calcia a botta sicura ma trova sulla sua strada un monumentale Marconato a salvare il risultato con una parata ‘illegale’. Scampato il pericolo i biancorossi si riversano in avanti, continue trame offensive tra Prisco, Galizia e Fiore, quest’ultimo con la sua classica giocata s’accentra e prova il giro ma questa volta la sfera sorvola la traversa. Poco prima di scollinare la mezzora altra occasione vastese, Prisco dalla destra serve Galizia proveniente dal lato opposto ma la conclusione è debole per impensierire Calderoni. Poco prima di rientrare negli spogliatoi altra occasione per i romagnoli, Bamonte conclude da oltre venti metri ma Marconato non si fa sorprendere. Al triplice fischio la festa è tutta per l’Alfonsine capace di trovare un successo in trasferta che mancava da ben sette mesi. Nel secondo tempo gli ospiti scendono in campo con più fame pur non rendendosi mai pericolosi dalle parti di Marconato ma dopo un’ora di gioco la Vastese sfiora il gol con Prisco fermato dal palo. Ti aspetti il vantaggio biancorosso ma a sorpresa arriva quello dell’Alfonsine, punizione dalla trequarti, palla a centro area per Bamonte che di testa batte Marconato mettendo fine alla sua imbattibilità personale che durava da trecentocinquanta minuti. Con un solo quarto d’ora a disposizione per i vastesi si fa durissima, Prisco non si arrende e va di nuovo vicino al pareggio ma la conclusione viene deviata in angolo da Calderoni.

Non c’è più tempo per riprenderla, la Vastese cade in casa e perde con ogni probabilità l’ultimo treno per rientrare in griglia playoff. Sarà una pausa pasquale amara per i biancorossi, qualche giorno di riposo poi da lunedì s’inizierà a pensare al San Nicolò, derby abruzzese in programma a Teramo domenica 23 aprile ma per la Vastese la stagione si è virtualmente chiusa oggi, nel peggior modo possibile.

 

VASTESE – ALFONSINE: 0 – 1

Reti: 30’st Bamonte(A)

VASTESE: Marconato, De Cinque, Scutti(13’st Colitto), Tafili, Allocca, Campanella, Galizia(34’st Felici), Manzo, Prisco(43’st Santoro), Fiore, Mensah. A disposizione: Rinaldi, Manisi, Di Pietro, Bartoli, Napolitano, Russo. All.: Favo

ALFONSINE: Calderoni, Rosetti(23’st Lombardi N.), Magliozzi, Bamonte(44’st Molossi), Bertoni, Chmangui, Bajrani, Manuzzi(40’st Magri), Salomone, Innocenti, Tosi. A disposizione: Lombardi G., Sarto, Fantinelli, Ricci Maccarini, Di Domenico, Farina. All.: Candeloro

Arbitro: Alberto Ruben Arena di Torre del Greco (Contini di Matera  e Salvatore di Moliterno)

Note: Spettatori: 700; Ammoniti: Lombardi N.(A), Allocca(V) ; Recupero: 1’ e 3’;