Connect with us

Altri sport

Colpi di biliardo! Anche ai tempi del Covid

Published

on

Possono continuare ad allenarsi gli atleti affiliati al Coni

Il biliardo continua!

Le restrizioni vigenti non fermano l’attività del biliardo delle società affiliate al Coni.

L’attività sportiva agonistica, infatti, prosegue in modo regolare all’interno delle sale da biliardo delle associazioni sportive dilettantistiche per l’allenamento degli atleti affiliati Coni a partire dalla terza categoria a salire, proprio per consentire agli atleti di poter prendere parte alle manifestazioni di interesse nazionale autorizzate dal Coni e già calendarizzate.

Allenarsi infatti è possibile in quanto è un’attività che rientra tra le valide motivazioni allo spostamento da indicare nell’autocertificazione.

C’è però un “vincolo d’appartenenza“: l’allenamento è possibile al centro sala biliardo dove l’atleta è tesserato, anche se di una regione diversa da quella di residenza.

C’è anche la possibilità di un allenamento più esteso: nel caso in cui ci siano atleti iscritti ai campionati a squadre, l’allenamento potrà essere effettuato, se diverso da quello dove l’atleta è tesserato, anche al centro sala biliardo che ha iscritto la squadra al campionato.

In caso di chiusura del centro, no problem.

Se si verificasse la casistica secondo la quale non sia possibile svolgere l’allenamento presso il centro di appartenenza a seguito della chiusura dell’impianto, l’attività di allenamento potrà essere svolta anche presso altre associazioni sportive affiliate appartenenti alla stessa regione (anche nelle regioni rosse).

Nelle zone rosse, gli atleti sono autorizzati a svolgere gli allenamenti, oltre che presso il centro di sala biliardo di appartenenza, anche presso l’impianto del comune di residenza.

Alessio Giancristofaro

Foto: internet