Connect with us

Calcio

Concreto e deciso. Lanciano, tris al Penne

Published

on

Successo netto dei frentani. Esordio per Di Rocco. Altra doppietta per Miccichè

Lanciano che vince e lo fa in modo pulito, senza subire e al cospetto di una signora squadra come il Penne che, però, al “Guido Biondi” non punge praticamente mai.

Tre a zero per i rossoneri di Giuseppe Di Pasquale che conquistano la seconda piazza del torneo.

Out Boccanera e Quintiliani, dentro Lucarino e Verna e per il resto il Lanciano è quello annunciato.

Penne che arriva al “Guido Biondi” senza Cacciatore ma con i crismi di una delle big del torneo.

Fischia Sciubba di Pescara.

Cronaca subito propizia per i frentani che al primo acuto festeggiano già.

Passano 60 secondi e poco più e il Lanciano passa.

Natalini, al primo affondo, si inserisce bene e riesce ad impattare la sfera che indirizza in rete.

Al 14′ fa tutto bene Shipple che se ne va sul fondo sull’out mancino e traccia un suggerimento per Miccichè che viene disturbato.

Al 17′ è ancora Miccichè sulla sinistra, che converge bene ma viene stoppato in corner.

Al 21′ sfiora l’autorete il Penne.

Al 22′ sassata di Sassarini a giro da fuori area.

Minuto 27′ e il Lanciano raddoppia; Miccichè è abile a trovare il pertugio giusto e a fulminare D’Amico.

Al 36′ il primo squillo vestino: conclusione prevedibile di Leccese che, tra l’altro, non impegna nemmeno Forti.

Ripresa.

Al 5′ st bomba di Gragnoli dal limite, D’Amico a mano aperta disinnesca la bordata da tiro franco.

Al 7′ ancora Gragnoli, conclusione che si spegne sulla trasversale

24′ conclusione di Gragnoli, D’Amico si salva e il Lanciano perde l’attimo propizio per chiudere i conti.

Il Penne prova a riaprirla ma senza spunti incisivi in fase di conclusione.

Col tris frentano cala il sipario sulla contesa. A segnarlo è il solito Micciché (39′ st) abile a buttare in rete una respinta di D’Amico su Sardella.

C’è ancora il tempo per l’esordio di Denis Di Rocco con i frentani e una conclusione di testa per i vestini che si spegne alta.

Lanciano ok, di strada ce n’è ancora tanta da fare, ma la bussola per il cammino è ben orientata.

Alessio Giancristofaro

Foto Uranio Ucci