Connect with us

Calcio

Cupello e San Salvo chiamate al rush finale per la salvezza

Published

on

Calendario complicatissimo per il Cupello nelle prossime tre giornate. Nell’ultimo turno i cupellesi sfideranno il Montorio 88 in un autentico spareggio per la salvezza diretta. Il San Salvo, impegnato domenica prossima nella proibitiva trasferta di Giulianova, dovrà sfruttare i turni interni per conquistare i punti necessari all’accesso ai play out. Alla penultima giornata derby San Salvo-Cupello

 

A sei giornate dal termine del campionato di Eccellenza, analizziamo i calendari di Cupello e San Salvo provando a ipotizzare quanti punti saranno necessari per il raggiungimento dei rispettivi obiettivi (salvezza diretta per il Cupello e accesso ai play out per il San Salvo). I cupellesi domenica hanno perso a Capistrello in un match molto sfortunato, interrompendo la serie positiva di quattro risultati utili consecutivi. Nelle prossime tre partite i rossoblù saranno chiamati a delle vere imprese perchè affronteranno le prime tre della classe: Chieti in casa, Martinsicuro in trasferta e poi la capolista Real Giulianova sul sintetico di casa. Tre partite molto impegnative, ma nelle quali il Cupello sarà obbligato a conquistare punti sfruttando per due volte il fattore casalingo. Contro il Chieti all’andata i ragazzi di coach Panfilo Carlucci sfiorarono l’impresa andando in vantaggio di tre reti, ma i nero-verdi seppero rientrare nel match e agguantare il pareggio all’ultimo minuto fissando il punteggio su un pirotecnico 3-3. Nelle ultime tre partite i rossoblù andranno prima a giocare a Montesilvano contro l’Acqua e Sapone e poi una settimana dopo ci sarà il derby contro il San Salvo (all’andata i cupellesi si imposero 4-1 con le doppiette di Ninte e di Pendenza, gol di Arciprete per il San Salvo). All’ultima giornata vero e proprio spareggio salvezza contro il Montorio 88 sul sintetico di casa. Il Cupello al momento è fermo a quota 30 in classifica con 2 punti di vantaggio sulla zona play out occupata da Amiternina e Montorio 88: questi ultimi domani pomeriggio alle 15 recupereranno la sfida casalinga rinviata per neve contro il Penne e potrebbero con una vittoria scavalcare i rossoblù. Ad inizio stagione poteva essere ipotizzabile salvarsi con 35 punti, ma nelle ultime settimane le squadre in fondo alla classifica hanno cominciato a correre e la soglia salvezza si è alzata. Indicativamente con 8-9 punti nelle ultime sei giornate il Cupello potrebbe salvarsi senza passare dai play out, considerando anche il calendario complicato che dovranno affrontare Montorio 88 e Amiternina.

Il San Salvo domenica scorsa è andato molto vicino a conquistare il bottino pieno contro l’Alba Adriatica, ma si è dovuto accontentare di un solo punto anche a causa di alcune decisioni arbitrali sfavorevoli. I biancazzurri al momento sono ultimi con 19 punti a -2 dal Miglianico che occupa l’ultimo posto riservato ai play out, ma nelle ultime settimane hanno mostrato chiari segni di ripresa sia fisica che mentale: sono 8 i punti conquistati dal San Salvo dall’arrivo in panchina di Michele Gelsi, sei giornate fa. Sansalvesi che domenica prossima affronteranno la proibitiva trasferta a Giulianova, in casa della capolista ormai lanciatissima verso la promozione in Serie D. Il tentativo di accesso ai play out passerà inevitabilmente per le sfide casalinghe contro lo Spoltore e la Renato Curi Angolana, rispettivamente quinte e seste in classifica, e nel derby contro il Cupello che si giocherà sempre sul sintetico di Via Stingi. Dopo la sfida casalinga allo Spoltore, i biancazzurri andranno a Montesilvano a sfidare l’Acqua e Sapone. Nell’ultimo turno trasferta che potrebbe essere ancora decisiva sul campo dell’Amiternina a Scoppito. Per raggiungere i play out i sansalvesi saranno chiamati a conquistare almeno tre vittorie nelle ultime sei partite. Impresa difficile ma non impossibile, perchè gli uomini di Michele Gelsi sono assolutamente vivi come dimostrato negli ultimi turni.

 

Andrea Giove – andreagiove@vasport.it