Connect with us

Calcio

Cupello senza alternative: servono i 3 punti contro il Pontevomano

Published

on

Quasi due mesi senza successi per i rossoblù che hanno già rinunciato a Perrella. Ospiti imbattuti da 4 match

In attesa dei rinforzi c’è da vincere uno scontro salvezza. Sei sconfitte consecutive, un punto nelle ultime otto giornate, la Virtus Cupello si trova spalle al muro e domani (ore 14:30), nella 15° giornata d’Eccellenza, dovrà battere sul sintetico di casa il Pontevomano che insegue con due punti di ritardo.

Match delicatissimo, i teramani vivono un gran bel momento di forma e arrivano in terra cupellese con l’obiettivo di superare una diretta concorrente ma i rossoblù dopo quasi due mesi da incubo non possono più sbagliare. Il successo manca ormai da 55 giorni, un’eternità ripensando all’ottimo inizio di stagione ma ora la realtà parla di un tredicesimo posto con 14 punti in piena zona playout. Rialzarsi dovendo però sempre convivere con i soliti problemi, Perrella è già andato via, mancherà sicuramente l’infortunato Troiano e in dubbio fino all’ultimo resta l’altro 2001 Conti perché affaticato.

Proverà a recuperare fino all’ultimo altrimenti oltre al portiere Capone l’allenatore Panfilo Carlucci dal primo minuto dovrà schierare sia Fasoli che il 2003 Claudio. Davanti ci sarà sicuramente Nazareno Battista, a supportarlo uno tra Scolaro e Colitto con il sansalvese favorito.

Se i cupellesi vivono settimane difficili c’è un Pontevomano imbattuto da quattro giornate dove ha raccolto 10 punti. Nelle prime dieci giornate erano arrivati appena 2 punti e in molti pensavano ai gialloneri già virtualmente retrocessi come il Paterno fanalino di coda ma c’è stata la reazione della banda di mister Capitanio che ora vuole continuare la sua risalita. Davanti ci sono i 6 gol di Torre ma è una squadra che può contare anche sull’esperienza di Francia, scenderanno in campo con la voglia di confermarsi ma di fronte si troveranno una Virtus Cupello che ha l’obbligo di ritrovare i tre punti, staccarsi dalle zona basse e tornare a sorridere prima di tuffarsi nel mercato dicembrino.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it