Connect with us

Calcio

Cupello: ultimo sforzo salvezza. San Salvo: i playout sono ancora possibili!

Published

on

Il Cupello, dopo il grande successo di Martinsicuro, ha bisogno ancora di qualche punto per salvaguardare la salvezza diretta. Il San Salvo domenica è inciampato nella sconfitta casalinga contro lo Spoltore, e ora ha due punti di distacco dall’ultima posizione utile per accedere ai playout occupata dal Miglianico

 

Quattro punti di vantaggio sulla zona playout a quattro giornate dal termine del campionato di Eccellenza. Per il Cupello la situazione è nettamente migliorata dopo la grande impresa a Martinsicuro di domenica scorsa (in gol Quaranta e Ninte per l’1-2 finale) e l’incredibile pari acciuffato in pieno recupero due settimane fa in casa contro il Chieti. I ragazzi allenati da Panfilo Carlucci sono tornati a vincere in trasferta dopo quasi cinque mesi di astinenza dall’ultima volta (0-2 sul campo del Miglianico a fine novembre). 34 punti in classifica e +4 sul River Chieti che al momento disputerà gli spareggi salvezza. Fra due domeniche, e precisamente l’8 aprile, i cupellesi aspetteranno fra le mura amiche la capolista Real Giulianova ormai ad un passo dalla promozione diretta in Serie D (11 punti di vantaggio sul Chieti secondo in classifica). Poi i rossoblù dovranno affrontare due trasferte: prima a Montesilvano contro un’Acqua e Sapone anch’essa coinvolta nella lotta salvezza (al momento 33 punti in classifica ad un punto proprio dal Cupello), e poi a San Salvo in un derby territoriale che potrebbe rivelarsi decisivo (all’andata i cupellesi schiantarono i sansalvesi con un netto 4-1 grazie alle doppiette di Ninte e Pendenza). All’ultima giornata i cupellesi affronteranno un’altra compagine in piena zona playout, il Montorio 88. Ad eccezione della sfida molto impegnativa contro la capolista, tre incontri contro squadre coinvolte nella lotta per non retrocedere. Al Cupello, classifica alla mano, potrebbero bastare quattro o cinque punti nelle ultime quattro partite per festeggiare la salvezza diretta, l’obiettivo numero uno dei rossoblù ad inizio stagione.

Ultime quattro giornate da vivere con il fiato in gola per il San Salvo. I biancazzurri domenica scorsa sono incappati in un brutto stop interno contro lo Spoltore (0-1 con gol di Sanchez ad una ventina di minuti dalla fine), andando a due punti di distacco dal Miglianico penultimo che ha pareggiato in casa 0-0 contro il Sambuceto. I ragazzi allenati da Michele Gelsi, oltre a colmare la distanza con il Miglianico, dovranno considerare un altro aspetto e cioè la distanza con il quintultimo posto: ad oggi i sansalvesi sono in ritardo di dieci punti dal quintultimo posto occupato dal River Chieti con 30 punti, un distacco che se confermato a fine anno non consentirebbe ai biancazzurri la disputa del playout anche in caso di penultimo posto. Il San Salvo, come tutte le squadre di Eccellenza, tornerà in campo domenica 8 aprile andando a giocare a Montesilvano contro l’Acqua e Sapone. Successivamente doppia sfida casalinga contro Renato Curi e Cupello: probabilmente in questi due incontri passerà tutta la stagione dei sansalvesi, che chiuderanno il proprio campionato a Scoppito sul campo di un’Amiternina in piena lotta salvezza. Sarà fondamentale fare più punti possibili senza guardare una classifica che al momento non rassicura la truppa sansalvese.

 

Andrea Giove – andreagiove@vasport.it