Connect with us

Basket

Davide contro Golia, la Tasp all’esame Rieti

Published

on

Mister Stirpe prepara il match contro l’ostico avversario

Domenica la Teramo a Spicchi tornerà in campo per la grande partita con la Real Sebastiani Rieti sul parquet del Palasport dell’Acquaviva. Il match, in programma domenica 8 novembre, è valevole per un posto nelle Final Eight di Supercoppa Serie B e sarà trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube della Lega Nazionale Pallacanestro alle ore 18.

Il mister Stirpe ha commentato così il prestigioso traguardo raggiunto dalla sua squadra:

La partita di domenica è il giusto premio per questi due mesi e più di allenamento fatto dai ragazzi. Si sono guadagnati la possibilità di giocarsi fino in fondo l’accesso alle Final Eight disputando tre grandi partite contro Roseto, Giulianova e Civitanova. La squadra ha anche la chance di tentare il tutto per tutto giocando in casa lo spareggio, seppur è cosciente di avere davanti un avversario fortissimo, che ambisce a vincere il campionato nel girone D della Serie B”.

Match difficile ma ovviamente non impossibile per la Rennova Teramo che ha mostrato belle cose nel girone e si avvicina allo spareggio con grande speranza:

Rieti ha costruito un roster con l’intento di andare in Serie A, inserendo diversi giocatori di categoria superiore come Ndoja, Bottioni, Casini, Bagnoli. Ora ha aggiunto anche Traini per cui dovrà andare in rotazione fra i senior perché ne ha più a disposizione rispetto a quelli consentiti dal regolamento. La pressione è quindi tutta dalla parte loro mentre noi abbiamo la possibilità di goderci l’impegno senza troppe ansie ma con tanta voglia di dare il massimo per tentare un accesso alle Final Eight, qualcosa di incredibile e impensabile”. 

Continua poi il mister assicurando ai tifosi che il suo team darà tutto in campo:

In settimana abbiamo cercato di recuperare tutti i giocatori visto che al momento non sappiamo ancora se avremo il roster al completo. Tutti si sono impegnati perché partite come questa servono tantissimo e saranno utilissime nella costruzione della nostra identità dandoci la possibilità di acquisire consapevolezza dei propri mezzi, fiducia ed esperienza.

Infine un pensiero sulla mancanza di tifosi:

Resta infine il rammarico di dover giocare gare di questo tipo a porte chiuse”.