Connect with us

Basket

Derby di Supercoppa, Roseto supera Teramo

Published

on

La Teramo a Spicchi archivia la Supercoppa 2022 con una sconfitta 77-61 rimediata nel derby giocato al PalaMaggetti contro la Liofilchem Roseto.

Un risultato che punisce più del dovuto i biancorossi, colpevoli solo di non aver avuto lucidità e attenzione difensiva in un ultimo periodo dove sono uscite invece le indiscusse qualità tecniche di una squadra costruita per il salto di categoria. Un avversario che ha tutte le carte in regola per dominare il campionato e contro la quale la giovane formazione teramana avrebbe potuto sentirsi intimorita. 

E invece la TaSp sfodera un primo periodo di grande sostanza chiuso sul 12-23 per gli ospiti. La precisione di Balic e Perin (in due segneranno 37 dei 61 punti di squadra totali) inizia subito a far male agli avversari che non trovano fluidità nella manovra offensiva. Dalle panchine entrano forze fresche da una parte e dall’altra e la partita trova modo di riequilibrarsi nel secondo periodo. Amoroso e Santiangeli fanno valere esperienza e talento e i biancorossi accusano il colpo, permettendo così ai padroni di casa di chiudere avanti all’intervallo (34-31).  

Nel terzo periodo ritrova energie e voglia di lottare la squadra di coach Gabrielli che riesce così a mantenere in equilibrio il match (50-47 alla fine del terzo periodo). Complice anche l’assenza di Di Donato nell’ultimo periodo, tenuto fermo in via precauzionale per un dolore al polpaccio percepito in gara, perdono delle certezze i biancorossi che al contempo non reggono più il confronto con la fisicità dei vari Dincic, Morici, Ronca, Seck. 

Si va pian piano allargando negli ultimi 8 minuti di partita il divario fra le due formazioni mentre il suono della sirena finale lascia dietro di se la convinzione che la TaSp ha molti margini di miglioramento, mentre Roseto ha potenzialità e sostanza per sbaragliare tutti gli avversari nel prossimo campionato: “Sono orgoglioso della prova offerta dai ragazzi contro Roseto – così ha commentato coach Andrea Gabrielli al termine del match -. Una prestazione figlia del buon lavoro fatto dalla squadra nelle ultime settimane. Non dimentichiamo che si tratta della nostra seconda partita, in un gruppo dove sono presenti 8 giocatori nuovi”.  

Vista la situazione generale era difficile chiedere di più al team biancorosso: “Per più di 30 minuti abbiamo tenuto testa a una formazione blasonata come Roseto – ha aggiunto coach Gabrielli – e questo dato è sintomo di personalità. Avevo chiesto alla squadra questo approccio e i ragazzi mi hanno dato segnali positivi a tal proposito. Certo, il talento e l’accelerazione di Roseto nell’ultimo periodo ha fatto la differenza e in quel frangente siamo venuti meno perché con questo tipo di squadre non puoi permetterti mai di abbassare la guardia”. 

Bicchiere mezzo pieno quindi per l’allenatore della Teramo a Spicchi: “Con una squadra dall’età media di 21 anni i margini di miglioramento sono tantissimi. Anche perché queste gare si giocano ottimizzando il lavoro fatto in tre settimane. Adesso la cosa importante è che si plasmi un sistema di gioco ben definito in attacco e si perfezioni un lavoro collaborativo in difesa. E’ ancora presto per trarre un bilancio approfondito della situazione però le prospettive sono buone”.  

Già nel prossimo weekend i biancorossi torneranno in campo per il terzo appuntamento programmato per settembre. Sabato 17 e domenica 18 è infatti previsto un quadrangolare al palasport dell’Acquaviva, un memorial dedicato a Remo Noli, grande appassionato di basket e amico della Teramo a Spicchi prematuramente scomparso. Un momento di sport e di condivisione del ricordo di un appassionato tifoso della pallacanestro teramana, una personalità di grande umanità. Una due giorni di sport, che sarà impreziosita dalla partecipazione al torneo di altre formazioni di Serie B come il Pescara Basket e la Vigor Matelica e del Ferentino Basket, un’agguerrita neo-promossa nel campionato di C Gold laziale guidata in panchina dallo storico capitano dell’allora Teramo Basket di Serie A, Gianluca Lulli.  

Redazione Vasport – redazione@vasport.it

Advertisement
Advertisement

Facebook

News più lette settimanali