Connect with us

Calcio

Di Prisco: “Sempre in dovere di dare il massimo per la Vastese. Ci siamo rialzati ma possiamo fare ancora di più”

Published

on

Il venticinquenne centrocampista campano, autori in stagione di un gol e sei assist, è tra gli insostituibili di mister D’Adderio

Nella mediana Vastese, nell’ultimo mese e mezzo, grazie alla vasta scelta di cui dispone mister D’Adderio, le rotazioni non sono affatto mancate ma tra questi c’è chi come Michele Di Prisco non è mai andato in panchina per riposare. Fuori solo per squalifica contro il Vastogirardi, altrimenti da quando a Vasto è arrivato il tecnico di San Martino in Pensilis non ha mai rinunciato al classe ’95 napoletano.

Difficile dargli torto, Di Prisco è diventato uno degli insostituibili grazie alla sua duttilità, da esterno di centrocampo, mezzala e anche quando c’è da dare un aiuto agli attaccanti da parte sua c’è sempre massima disponibilità come confermato dalle ottime prestazioni. Se con i gol siamo fermi a uno, pesantissimo quello dell’1 a 0 contro il Pineto (quando c’era ancora Silva), fondamentale come uomo assist, ha già toccato quota sei, tre in una sola partita contro il Tolentino.

Anche lui, come alcuni dei suoi compagni sempre utilizzati nell’ultimo mese e mezzo, tra Giulianova e Fiuggi ha avvertito una comprensibile stanchezza, ecco perché la lunga pausa in casa Vastese è stata benedetta da tutti.

Due domeniche consecutive di riposo, all’Aragona si tornerà il 21 marzo quando arriverà l’Aprilia. Di Prisco garantisce per tutti, dopo il lungo stop la Vastese scenderà in campo non solo con le stesse motivazioni dell’ultimo periodo ma cercherà di migliorarsi ancora.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it