Connect with us

Calcio

Diarra riaccende la Vastese: battuta l’Olympia Agnonese

Published

on

L’ex di turno sul finire del primo tempo trova il gol vittoria. Domenica all’Aragona arriva il Notaresco secondo in classifica

Riecco la Vastese. Dopo due mesi e mezzo conditi da Covid e sei turni avari di successi i biancorossi hanno riabbracciato i tre punti. Conquistati oggi pomeriggio nel recupero di Agnone battendo i padroni di casa dell’Olympia in un delicato incrocio salvezza. La vittorie era un obbligo e i vastesi, questa volta, non hanno fallito l’obiettivo arrivato grazie allo 0 a 1 firmato dall’ex di turno Diarra. Gol d’oro che spiana la strada verso la salvezza diretta.

La partita – In un sol colpo mister D’Adderio ritrova quattro pedine fondamentali, tutte piazzate nello scacchiere iniziale (non accadeva dal pari contro il Rieti, datato 20 febbraio): gli under Di Rienzo e Barbarossa in difesa tra porta e corsia destra, Diarra nel cuore del gioco e Martinez chiamato a dare apporto agli attaccanti Martinez e Mamona andando a comporre il “Mamama”. Pacchetto difensivo completato dai senior Di Filippo e Altobelli oltre Diallo sulla corsia mancina. Obodo e Di Prisco a centrocampo completato l’undici iniziale. Sulla sponda molisana gli under “locali” (lo scernese D’Ercole e il pollutrese Troiano) partono dalla panchina, il tecnico Di Rosa davanti non ha Sosa, lascia in panchina Grazioso ma può contare su capitan Pejic, Da Costa, Nikolopoulos e Amaya gli unici quattro senior dall’inizio accompagnati da ben sette “fuoriquota”. Sfortunati i molisani costretti a rinunciare, causa infortunio, già nel primo quarto d’ora a Nikolopoulos e Tankuljic sostituiti da Litterio e D’Ercole. I biancorossi ci provano e si affidano a Martiniello, ottima occasione di testa ma conclusione debole che Caputo blocca, poi la girata non trova lo specchio della porta. Alla mezzora splendida rovesciata di Martiniello che raccoglie la punizione di Obodo ma per sua sfortuna riesce a gonfiare la rete. In campo c’è solo la Vastese e al trentottesimo arriva il meritato vantaggio: calcio d’angolo battuto da Martinez, spizzata di Obodo, sul secondo palo c’è ben appostato Diarra che non sbaglia e beffa i molisani. Per l’ex di turno è il terzo gol con la maglia biancorossa.

La ripresa si apre con un cambio in casa Vastese, non c’è Diarra, dentro Monza. I molisani mettono subito paura ai vastesi, Amaya servito nel corridoio perde l’attimo e grazia Di Rienzo.

Successo meritato e tre punti pesantissimi in chiave salvezza, i biancorossi salgono a quota 32 in classifica e guardano con maggiore fiducia al finale di stagione. Ancora dieci giornate da disputare ma già le prossime due ravvicinate potrebbero ulteriormente avvicinare i vastesi alla salvezza, tra sette giorni (domenica 9) all’Aragona arriverà il Notaresco vicecapolista, poi il 12 sempre a Vasto sfida al Castelfidardo. La Vastese però penserà prima al derby abruzzese, contro la seconda della classe vorrà conquistare altri tre punti per avvicinarsi a grandi passi verso il traguardo. A cavallo dell’ora di gioco i biancorossi hanno una doppia occasione per chiudere i giochi con mezzora d’anticipo ma Martiniello non è preciso, soprattutto nella prima quando sotto porta si divora il raddoppio. Il centravanti campano lascia posto a Franzese ma sul fronte offensivo l’occasione per chiuderla la crea capitan Di Filippo, ottima la sua giocata ma Caputo gli dice no. Non c’è il raddoppio ospite e l’Agnonese continua a credere nel pareggio, a dieci minuti dal novantesimo Grazioso, da poco entrato, con una girata si libera e trova uno splendido giro in area che si stampa sulla traversa, poi sull’imbucata di Troiano l’accorrente Barbato viene stoppato poco prima di concludere a rete.

OLYMPIA AGNONESE – VASTESE: 0 – 1

Reti: 38’pt Diarra

O.AGNONESE: Caputo, Bartoli, Da Costa, Pejic,Tinti, Nikolopoulos (14’pt Litterio), Amaya, Barbato, Pincelli (18’st Troiano), Tankuljic (15’pt D’Ercole; 18’st Grazioso), Sapone. A disposizione: Carriero, Vespa, Carnevale, Di Ciocco, Amouzou. All.: Di Rosa

VASTESE: Di Rienzo, Di Filippo, Altobelli, Barbarossa, Obodo, Diallo, Martinez (20’st Lenoci), Di Prisco (34’st De Angelis), Martiniello (20’st Franzese), Mamona (38’st Solimeno), Diarra (1’st Monza). A disposizione: Boccanera, Capitanio, Cardinale, Bernardi. All.: D’Adderio

Arbitro: Piero Marangone di Udine (Jordan e Giannetti di Firenze)

Ammoniti: Barbato (A), D’Ercole (A), Pejic (A), Di Prisco (V), Diarra (V), Barbarossa (V)

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it