Connect with us

Calcio

Dilettanti: tra domani e venerdì lo stop definitivo. Sanificazioni e distanziamento, quando si riprenderà?

Published

on

Dalla D in giù fine dei giochi. Vicine promozioni e blocco retrocessioni. Per il ritorno in campo tanti punti interrogativi

Ormai ci siamo per davvero, da aprile in poi sono state tante le deadline ma con i prossimi due Consigli Federali in programma domani, mercoledì 20 maggio, e venerdì 22 il calcio italiano, almeno per l’immediato presente, avrà molte più certezze.

Se domani i tempi bollenti riguarderanno sicuramente i campionati professionistici ci sarà spazio anche per il vasto mondo dei campionati dilettantistici. Stop definitivo ai campionati forse già domani con ratifica definitiva venerdì nel Consiglio Federale della Lega Nazionale Dilettanti. Ad oggi le strade, portano verso la promozione delle squadre prime in classifica al momento dello stop dei campionato e blocco delle retrocessioni. Agli eventuali ripescaggi potrebbero ambire le squadre messe meglio in classifica.

Ipotesi credibilissime ma senza ufficialità è ancora giusto usare il condizionale ma se sul presente le nubi pian piano vanno scomparendo il futuro è pieno di dubbi. In primis la crisi economica che quasi sicuramente costringerà alcuni club a non iscriversi qualora non arrivassero aiuti reali. Poi si dovrà pensare al come tornare in campo, l’attuale protocollo sanitario del calcio professionistico è inapplicabile nei dilettanti, stesso sport ma mondi lontani. Ecco perché il calcio dilettantistico rischia seriamente di restare fermo ancora per tanti mesi, tornare in campo a settembre per i primi match ufficiali vorrebbe dire ritrovarsi per gli allenamenti verso fine luglio. Oggi ipotesi quasi impossibile da percorrere.

Sanificazioni degli spogliatoi e distanze, tutto dovrà essere studiato al meglio, i dilettanti avranno un protocollo sanitario nuovo magari sulla falsariga di quello che adotteranno le palestre ma ci vorranno tanti mesi. Impossibile oggi parlare di certezze ma se il dilettantismo (compresi campionati giovanili, femminili e di calcio a 5) dovesse tornare in campo a inizio 2021 (riprendendo gli allenamenti verso fine novembre) ci sarebbe poco da stupirsi.

Antonio Del Borrello – antoniodelborrello@vasport.it